La decisione sui quota 96 viene rinviata a giovedì prossimo. Difatti è convocato per quella data il Comitato ristretto della XI Commissione Lavoro, con all’ordine del giorno la Modifica alla normativa in materia di requisiti di accesso al trattamento pensionistico per il personale della #Scuola.

Durante la discussione della Commisione tenuta martedì mattina la relatrice On. Incerti ha proposto, come informa l’On. Manuela Ghizzoni, di tornare in Comitato ristretto per assumere una decisione collettiva, dopo la relazione negativa della Ragioneria dello Stato.

La stessa tenace deputata del Partito Democratico non nasconde le difficoltà del momento, tanto da affermare: "La scelta su come procedere non sarà facile; ma lo dovremo fare con la consapevolezza delle sconfitte (e delle responsabilità) che portiamo sulle spalle e la coscienza d che stiamo maneggiando i diritti dei lavoratori della scuola”.

Pubblicità
Pubblicità

Queste ore diventano decisive per cercare una via d’uscita. “Saranno ore di profonda riflessione”, continua l’On. Ghizzoni in un suo comunicato sullo stato di fatto della questione. Ore di confronto serrato sia all’interno della Commissione sia nei confronti della Ragioneria per cercare una soluzione che ponga fine ad una vicenda ormai annosa e mortificante per i lavoratori della scuola.

I tempi diventano sempre più stretti. La legge di stabilità è ormai approdata alla Camera. Da lunedì prossimo si inizierà a discutere sugli emendamenti.

I quota 96 seguono con trepidazione ma anche con un filo di rassegnazione l’evolversi della questione. Ma sempre con un orecchio rivolto verso la Corte Costituzionale. #Pensioni #magistratura