Nell’epoca dei social network anche la politica su trasferisce sul web, e del resto non potrebbe essere altrimenti in un paese come l’Italia, dove un movimento nato in rete, il M5S del comico-politico Beppe Grillo, ha conquistato seggi in Parlamento ed è ormai divenuto la seconda/terza forza del paese (gli ultimi sondaggi Ipsos-Ballarò parlano di un superamento operato da Forza Italia, ‘sospinto’dalla decadenza di Berlusconi).



E allora sono i social network, con #Twitter in testa, a consegnare proiezioni e pronostici su chi vincerà le primarie del PD, con Renzi pesantemente insidiato dalla coppia Civati-Cuperlo.

Primarie PD, #megliocuperlo vs #vincecivati: Renzi nicchia

L’esito delle primarie #Pd è ancora in certo, ma la sfida dei social è sicuramente stata vinta dalla coppia Civati-Cuperlo, ormai da giorni in testa ai Trending Topic del social network dei cinguettii. Tra i tweet più esemplificativi pro Civati l’acuta osservazione di un elettore (“#vincecivati ancora tra i trend?! Stai a vedere che @civati non ha tutti i torti...”), ma anche i fan di Cuperlo non stanno a guardare (“@giannicuperlo è il candidato più a sinistra del Pd con il 50% nel sondaggio di @agorarai #megliocuperlo”).



I favori del pronostico sono però tutti per #Matteo Renzi come ricorda un deciso internauta (“Tra #vincecivati e #megliocuperlo io dico che #allafinestravincerenzi”).

Primarie PD, orari: come e quando votare l’8 dicembre

Al di là di quanto sostenuto dal popolo della rete, saranno le persone in carne ed ossa col proprio voto a decidere l’esito delle primarie. I seggi saranno aperti giorno 8 dicembre dalle 8 alle 20; possono partecipare alle consultazione gli iscritti al partito muniti di tessera elettorale ma anche tutti coloro che dichiarino di riconoscersi nella proposta politica del partito e che accettino di essere registrati nell’albo pubblico degli elettori.



Per essere ammessi al voto bisogna avere più di 16 anni e la votazione sarà gratuita per gli iscritti al PD in regola con i versamenti; i non iscritti dovranno invece versare 2 euro che andranno a rimpinguare le casse predisposte dal partito per le spese organizzative.