Prosegue senza sosta nel nostro Paese lo sciopero organizzato dal Movimento italiano dei Forconi, che in queste ore sta mettendo in ginocchio la stragrande maggioranza delle città italiane, causando disagi notevoli da Nord a Sud.

La situazione è destinata a perdurare anche nei prossimi giorni, visto che gli attivisti del Movimento hanno annunciato sulla pagina Facebook che sono disposti a portare avanti la loro battaglia fino a venerdì 13 dicembre, e nel caso in cui non ci fossero risvolti positivi, sono disposti a proseguire l’ondata di protesta anche nei giorni a seguire. La situazione più difficile in queste ore si riscontra a Torino e a Pinerolo, dove nelle scorse ore anche la Polizia è scesa in piazza al fianco dei manifestanti.

Le foto dei poliziotti che si sono tolti i caschi e hanno abbracciato la protesta dei manifestanti hanno fatto subito il giro del web, sebbene in tv si siano viste poco.

Sciopero Forconi: Beppe Grillo contro i politici

In queste ore, stanno facendo molto discutere anche le dichiarazioni lanciate dal leader del Movimento 5 stelle, #Beppe Grillo, sul suo blog ufficiale. Grillo ha invitato i poliziotti a non proteggere più i nostri politici, gli stessi che in questi anni hanno portato l’Italia allo sfacelo.

"Le forze dell'ordine - aggiunge il leader del M5S - non meritano un ruolo così degradante.

Pubblicità
Pubblicità

Gli italiani sono dalla vostra parte, unitevi a loro”. Secondo Grillo è questo il segnale giusto per far sì che la situazione in Italia cambi definitivamente. #sciopero generale