I dati pubblicati dall'ultimo sondaggio Swg per Affari Italiani segnalano un passo indietro del Partito Democratico. Ricordiamo che dopo l'elezione di #Matteo Renzi alle primarie, il PD aveva guadagnato un bel po' di voti sull'onda dell'entusiasmo per il cambio di presidenza. Era quindi da presupporre un assestamento nelle settimane successive, come poi realmente accaduto.

Secondo il sondaggio reso noto il 19 dicembre 2013, il PD si assesta su un 34,8% contro il 35,6% della settimana precedente. Anche Sinistra Ecologia e Libertà perde voti passando dal 3,9% al 3,2%. Il raggruppamento di Centrosinistra si ferma quindi ad un 39%, contro il 40,5% del 12/12/2013.

Pubblicità
Pubblicità

Il peggioramento tuttavia non è così negativo: il Centrosinistra con il suo 39% resta infatti avanti nelle preferenze rispetto al Centrodestra che si ferma ad un complessivo 34,8%, seppur in netto miglioramento rispetto al 33,6% della settimana precedente. E' in particolar modo Forza Italia ad aver fatto un bel passo in avanti guadagnando il 2% e  passando dal 18,9% al 20,8%. Nuovo Centrodestra perde invece qualche voto attestandosi sul 4,7% contro il 5% del 12 dicembre 2013. Lega Nord resta quasi ferma con un leggero calo dello 0,2%, così come Fratelli d'Italia che perde lo 0,4%.

Non perde né guadagna il Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo che migliora di un risicato 0,1% passando dal  18,1% al 18,2% ma assestandosi rispetto le perdite evidenziate nell'ultimo sondaggio, nel quale era particolarmente evidente l'effetto Renzi.

Pubblicità

Per lo più invariati i raggruppamenti di Centro.  #Sondaggi politici