Angelino Alfano, leader di Ncd, ha preso una dura posizione in merito all'avanzata di Renzi che sta evidentemente creando non pochi grattacapi. Il ministro dell'interno ha espresso in un'intervista a Radio Anch'io tutto il suo sdegno per l'arroganza, a suoi dire, del Pd.

Alfano vs Renzi

"Non vogliamo dettare legge e non vogliamo subire la legge degli altri. In questo senso appoggiamo il governo. Ma se il governo si paralizza o se c'è l'arroganza di chi dice 'si fanno le cose che dice il Pd o nulla', noi non andremo avanti con il governo". Queste le dichiarazioni rilasciati poco fa da Alfano, con chiaro riferimento a Renzi neosegretario del Pd.

Pubblicità
Pubblicità

Alfano vs Letta

Il premier Letta, ricorda Alfano, ha l'onere di ricollegare i fili di questo governo che, con l'arrivo di Renzi, rischia di collassare. Più che un vero e proprio attacco dunque, un tentativo di sottolineare ancora una volta i disaccordi col Pd. Dopo poco infatti Alfano continua ad attaccare il partito rivale invitandolo a proporre alternative al Paese qualora non riconoscesse nell'attuale Premier una guida consona. "Si riuniscano e decidano una volta per tutte se riconoscono il presidente del Consiglio e, se lo riconoscono, lo aiutino".

Nel mirino del vicepresidente del Consiglio dei Ministri Alfano però c'è sempre #Matteo Renzi. Alfano infatti lo accusa di usare titoli da giornale senza però avere proposte concrete e dettagliate in mano. Ricorda inoltre che i piani del Ncd sono in vantaggio e che la proposta fatta dal suo partito fa risparmiare il 20% in più di quella di Renzi.

Pubblicità

Inoltre si chiede, e gli chiede, come intende superare il bicameralismo e cambiare il mercato del lavoro. #Enrico Letta #Nuovo Centrodestra