Tutto fermo per quel che riguarda amnistia e indulto: ieri la lunghissima discussione sul decreto Imu-Bankitalia ha catalizzato l'attenzione della Camera e non vi è stato tempo per discutere del messaggio di amnistia e indulto di Giorgio Napolitano.

I detenuti e i loro famigliari che contavano di veder trattata la questione amnistia e indulto per cercare di arginare il problema del sovraffollamento delle carceri e delle condizioni disumane in cui vivono i detenuti, dovranno ancora attendere, ma quanto? L'appuntamento alla Camera è stato rinviato a data da destinarsi, al momento non è dato sapere quando si procederà.

Rita Bernardini, segretario dei Radicali italiani, indignata per l'accaduto e il poco senso di responsabilità della classe politica, fa sentire la propria voce su Twitter scrivendo questo post pungente: "110 giorni dalle solenni parole del presidente della Repubblica erano troppo pochi per lorsignori".

Pubblicità
Pubblicità

Interviene sulla questione amnistia e indulto anche Enza Bruno Bossio, deputata del Pd che dopo aver fatto un sopralluogo nelle carceri della sua Regione, la Calabria, resasi conto delle precarie condizioni di vita dei detenuti e delle difficoltà quotidiane a cui deve fare fronte il personale carcerario dice "bisogna avere il coraggio di dire che le nostre carceri sono piene per leggi sbagliate come la Fini-Giovanardi e per l'abuso che spesso si fa della carcerazione preventiva, grande anomalia del sistema giudiziario italiano".

Quali sono le proposte giunte in parlamento sull'amnistia e indulto 2014? I disegni di legge da sottoporre a valutazione sono almeno tre quella del senatore del Partito Democratico Luigi Manconi, quella del senatore di Grandi Autonomie e Libertà Lucio Barani e il disegno di legge depositato da Enrico Buemi.

Si spera davvero che la discussione riprenda al più presto per dare risposte a moltissime persone che restano in attesa di sapere se e quale proposta su amnistia e indulto passerà nel 2014. #Governo #Camera dei Deputati