Amnistia e indulto, svuota carceri 2014: blitz della Lega negli uffici di Piero Grasso quando dovevano avere luogo i dibattiti in commissione Giustizia relativi ad amnistia e indulto nel contesto dello svuota carceri 2014.

La discussione sui ddl che dovrebbero concedere amnistia e indulto proseguono con clamore: lo svuota carceri 2014 sembra proprio che non s'abbia da fare. Dopo le accuse all'indulto mascherato lanciato dai grillini - secondo i quali molti mafiosi tra cui il boss Totò Cuffaro usciranno dalle carceri, come già avvenuto al boss agrigentino Carmelo Vellini primo fruitore delle nuove norme - ora è blitz della Lega che sta occupando gli uffici del presidente del senato Grasso.

Stando alle dichiarazioni di del capogruppo Bitonci ai microfoni di skytg24, intenzionato a passare la notte negli uffici di presidenza, la discussione sui ddl circa amnistia e indulto dello svuota carceri 2014 sarebbero stati rinviati al termine della riunione di ieri al prossimo martedì.

Pubblicità
Pubblicità

Sarebbe stata dunque la sorpresa di ritrovarsi le stesse tematiche all'ordine del giorno di oggi con un inversione arbitraria definita uno “sberleffo” la scintilla che avrebbe acceso gli animi, anche se qualche malizioso giurerebbe che la contestazione sia dovuta più che altro alla norma che eliminerebbe il reato di immigrazione clandestina.

Del resto le prime avvisaglie si erano già avute: già nella discussione sullo svuota carceri 2014 di ieri i senatori del carroccio avevano usato parole come "pericoloso", "vantaggioso per i delinquenti" e "indulto mascherato" riguardo ai ddl relativi ad amnistia ed indulto, manifestando la loro più completa e totale opposizione. #Governo