Pierluigi Bersani rimarrà in terapia intensiva all'ospedale Maggiore di Parma anche se le sue condizioni di salute restano stabili.

E' questo in sintesi il contenuto del bollettino medico diramato dai medici oggi pomeriggio nel quale è stato spiegato che l'ex segretario del #Pd, sottoposto a intervento chirurgico dopo una lieve emorragia cerebrale, è al momento cosciente e non presenta deficit neurologici. La prognosi sulla vita rimane riservata, per Bersani ci saranno almeno altri cinque giorni di terapia intensiva, ma le sue condizioni sembrano comunque in miglioramento anche se resta l'apprensione.

Mentre all'ospedale di Parma è un via vai di amici, parenti e politici in visita all'ex segretario del Partito democratico, non si ferma l'ondata di solidarietà e stima che arriva sui social network dove però si registrano anche polemiche e insulti.

Pubblicità
Pubblicità

"Bersani - ha detto il ministro per i Rapporti con il Parlamento Dario Franceschini parlando con i cronisti all'ospedale Maggiore di Parma - è una persona autentica e generosa. Ed è un leader - ha sottolineato Franceschini - rispettato da tutti".

Non può andare a Parma il governatore siciliano Rosario Crocetta, che ha però scritto una lettera a Bersani: "Caro Pierluigi, sono fra coloro - ha scritto Crocetta - che sperano che tu guarisca presto e sono sicuro che così sarà perché ritengo che ci sia bisogno nel partito e nel Paese di una figura autorevole come te. Quindi - ha aggiunto il governatore siciliano - non fare scherzi, mi associo a Beppe Grillo".

A Bersani, quattro volte ministro e protagonista del Pci-Pds-Ds-Pd, arrivano gli auguri di pronta guarigione anche dalla Germania dal presidente Spd Sigmar Gabriel e del leader del partito socialista greco Evanghelos Venizelos.

Pubblicità

#Pierluigi Bersani