Il premier Enrico Letta ha accettato le dimissioni di Nunzia De Girolamo da ministro per le Politiche agricole. Lo ha annunciato una nota di Palazzo Chigi che ha spiegato anche che il presidente del Conisglio dei Ministri Enrico Letta ha assunto l'interim del dicastero.

Nunzia De Girolamo ha lasciato il Governo Letta perché non avrebbe difeso la sua dignità dopo lo scandalo dell'inchiesta su nomine e appalti all'Asl di Benevento che la vede coinvolta con delle intercettazioni abusive anche se al momento non risulta iscritta nel registro degli indagati della Procura.

Intanto Nunzia De Girolamo, che resta deputata alla Camera, è corteggiata da #Silvio Berlusconi e non si esclude un suo ritorno in #Forza Italia, anzi c'è che vede nelle sue dimissioni proprio una possibile "mossa" del Cavaliere che prima delle dimissioni, in un incontro privato, le avrebbe detto "Nunzia torna, le porte sono aperte", secondo quanto rivela oggi La Stampa di Torino con un articolo di Fabio Martini.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo il vice premier e segretario del Nuovo centrodestra Angelino Alfano "con le dimissioni di Nunzia De Girolamo – ha detto in un'intervista pubblicata oggi su La Repubblica - il Governo ne esce indebolito". Alfano ha spiegato di aver detto alla De Girolamo che non condivideva le dimissioni e ha provato a non farla dimettere. "Ma ha la testa dura, ha insistito ed è andata avanti. Sono convinto – ha aggiunto Angelino Alfano – che Nunzia sia stata un bravo ministro e sia una persona perbene". Anche Alfano non esclude un ritorno di Nunzia De Girolamo tra la braccia di Silvio Berlusconi e ha spiegato che hanno sempre avuto un ottimo rapporto.

Esclude questa ipotesi Il Ncd il senatore e presidente del Ncd Renato Schifani: "Noi del Nuovo centrodestra abbiamo difeso in maniera trasparente e convinta l'amica Nunzia De Girolamo – ha detto Schifani intervistato a "Prima di tutto" su Radio 1.

Pubblicità

"Angelino Alfano – ha aggiunto il presidente del Ncd - è stato al suo fianco alla Camera dei Deputati quando lei ha detto in sua difesa parole articolate e convincenti non solo secondo noi ma anche secondo molti osservatori".

"Io mi occupo di riforme, di lavoro, di tagli ai costi della politica. Il governo e i ministri – ha detto il segretario del Pd #Matteo Renzi sulle dimissioni De Girolamo in un'intervista al Messaggero - sono un problema di Enrico Letta".

Ma è proprio un deputato renziano che potrebbe andare al ministero delle Politiche agricole, secondo quanto sia apprende dall'agenzia La Presse si fa il nome di Ernesto Carbone.