Continuano ad essere proposti i sondaggi elettorali, nonostante lo scetticismo di tanti che ormai gli rimproverano di non azzeccarne più una. Ieri il sito Youtrend ha fatto una media delle rilevazioni di quattro istituti specializzati: Ixé, Swg, Tecné e Ipsos.



Il dato che emerge è il leggero vantaggio del centrosinistra sul centrodestra: le percentuali sarebbero 35,8% a 34,6%, dando per scontato che Sel, attualmente opposizione, si alleerà nuovamente con il PD.



Andiamo ora a vedere le percentuali espresse dai #Sondaggi politici per i principali partiti:



Partito Democratico. L’effetto #Matteo Renzi sembra far bene ai democratici: la media dei sondaggi è sul 32%, solo Ixè lo dà sotto il 30% (29,7%) mentre per Swg il PD sarebbe addirittura al 33,9%.



#Forza Italia. Il partito di Silvio Berlusconi secondo i sondaggi è al 21,9%, Tecnè lo quota leggermente più in alto al 22,9%. Non male considerando la decadenza e il declino del Cavaliere e gli scontri con il Nuovo Centro Destra di Alfano, comunque considerato in coalizione con FI.



Movimento Cinque Stelle. La media delle rilevazioni è del 21%, con un minimo di 20% dato da Swg e un massimo di 22,1% di Ixè. Tuttavia Beppe Grillo dorme sogni tranquilli perché anche prima delle politiche di febbraio 2013 il Movimento era dato ben al di sotto del risultato poi ottenuto alle urne e gli scandali che stanno colpendo la classe politica di governo fanno solo bene ai pentastellati.



Nuovo Centrodestra. Angelino Alfano vanta una media del 5%, primo fra i “partitini”. Difficile fare sondaggi essendo una formazione nuova non radicata sul territorio: la forbice va dal 3,7% di Ixè al 7% di Ipsos.