I dati resi noti da Demos & Pi per La Repubblica circa le preferenze politiche degli italiani segnalano il Partito Democratico come il più gradito e in netta crescita. Se si andasse oggi al voto, infatti, il #Pd otterrebbe il 34,2% dei consensi, contro il 29,1% dell'ultima rilevazione di fine novembre. Un passo in avanti davvero ecclatante, se consideriamo che il PD aveva ottenuto alle Politiche del 2013 il 25,4% dei voti.

Al secondo posto si trova Forza Italia, molto staccata dal PD, e ferma al 29,1% con un aumento dell'1,1% dalle ultime proiezioni del mese di novembre 2013. Il partito di Berlusconi si mantiene sullo stesso trend delle #Elezioni politiche dello scorso anno.

Pubblicità
Pubblicità

Il Movimento Cinque Stelle ottiene il 21,2% dei consensi, perdendo lo 0,2% rispetto ai dati del novembre 2013. Il movimento fondato da Beppe Grillo aveva ottenuto alle politiche il 25,6% dei voti (superando il PD dello 0,2%).

Molto staccati i partiti di seconda fascia che continuano a perdere consensi nelle preferenze degli italiani: SEL ottiene il 3,5% delle promesse di voto, perdendo lo 0,5% dall'ultimo sondaggio di Demos & Pi. La Lega Nord passa dal 4,1% di fine novembre all'attuale 3,2%. Scelta Civica continua il suo declino e non va oltre il 2,3% perdendo lo 0,9% in meno di due mesi. L'UDC resta praticamente invariato attestandosi sul 2,0% e perdendo lo 0,1%.

Praticamente inesistenti i parttiti che non arrivano al 2%, denominati "Altri", che nella loro complessità si fermano al 3,5%, molto distaccati dall'8% del novembre 2013.  #Sondaggi politici