Le intercettazioni delle telefonate tra l'ex ministro dell'Interno ed ex presidente del Senato Nicola Mancino e l'ex consulente giuridico del Quirinale Loris D'Ambrosio finite nell'inchiesta sulla trattativa Stato – mafia.

A pubblicarle in esclusiva per la prima volta è Servizio Pubblico, il programma di approfondimento giornalistico di Michele Santoro su La7. Nella anticipazioni della puntata che andrà in onda giovedì 30 gennaio 2014 fornite da Sandro Ruotolo sul sito web di Servizio Pubblico viene diffuso la prima parte dell'audio esclusivo delle intercettazioni.

L'ex consigliere del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano finì casualmente nelle intercettazioni disposte dalla Procura distrettuale antimafia di Palermo che indaga sulla trattativa Stato-mafia.

Pubblicità
Pubblicità

I magistrati e gli uomini della Dia (Direzione investigativa antimafia) stavano intercettando due telefonini di Mancino, indagato con l'ipotesi di falsa testimonianza perché secondo gli investigatori non avrebbe detto quanto sapeva sulle stragi di mafia del 1992 in cui persero la vita i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e gli agenti della scorta.

Dopo aver ricevuto l'avviso a comparire dalla Procura di Palermo l'ex ministro Mancino, nel novembre 2011, telefono a D' Ambrosio e parlò anche del "solito Di Matteo", riferendosi al pm antimafia Nino Di Matteo.

Nell'indagine sulla trattativa Stato-mafia finirono anche quattro intercettazioni di telefonate tra l'ex presidente del Senato Nicola Mancino e il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano poi distrutte per decisione della Corte Costituzionale che ha accolto il ricorso del presidente della Repubblica il quale aveva sollevato il conflitto di poteri con la Procura distrettuale antimafia di Palermo.

Pubblicità

Di tutto questo si parlerà nella nuova puntata di Servizio Pubblico in onda giovedì 30 gennaio 2014 alle ore 21.10 su La7 e in diretta streaming. #Televisione #Presidenza della Repubblica #Anticipazioni Tv