Caos totale negli ultimi #Sondaggi politici elettorali, specificatamente sulle intenzioni di voto degli italiani rilevate da 4 istituti in un periodo temporale compreso fra il 13 e il 16 gennaio 2014, riguardo ai partiti e alle coalizioni. 

Fuori dal coro è il sondaggio Ipr, l'unico che riporta il Centrodestra in vantaggio sul Centrosinistra di 2 punti. Datamedia, Ipsos e Tecnè danno invece il CSX in vantaggio, talvolta nettamente sul CDX. Quali dati sono più attendibili? 

Non cambia la situazione analizzando le intenzioni di voto sui partiti maggiori, Forza Italia è dato in salita per ben 3 istituti di ricerche, bene il #Pd praticamente per tutti, mentre il #M5S mostra un andamento medio altalenante, ma sembra in linea generale perdere rispetto ai 2 partiti maggiori, solo Ipr sostiene che il Movimento di Grillo costituisca ancora il secondo partito italiano.

Pubblicità
Pubblicità

Il dato comune dei sondaggi politici, è che i partiti minori tendono ad allontanarsi dal vertice, evidentemente la fiducia degli italiani resta sui principali partiti. Una nota sul Nuovo Centrodestra di Alfano, gli ultimi sondaggi sono abbastanza deludenti, ma veniamo al dettaglio.

Sondaggi elettorali IPR Marketing 14 gennaio 2014

Resta alto il PD al 33,5%, il M5S è il secondo partito con il 21,5%, solo il 20,5% per Forza Italia, mentre NCD si assesta al 5,5%. Fra i partiti minori, primeggia la Lega al 3,5%, sotto la soglia del 3% tutti gli altri, con Sel che scende al 2,0% e Scelta Civica addirittura all'1,0%, per Udc e Fratelli d'Italia il 2,5%.

L'esito per coalizioni è il seguente: Centrodestra al 37,0% e Centrosinistra al 34,3%, il Centro al 3,5%.

Sondaggi politici Ipsos 14 gennaio 2014

Saldamente in testa il PD al 33,4%, cresce bene Forza Italia al 23,0%, in leggero calo il M5S al 20,7%, perde 1 punto NCD al 6,5%.

Pubblicità

Basse le intenzioni di voto sugli altri partiti, nessuno raggiunge il 3% a parte la Lega che si posiziona al 3,2%, per Sel è crisi al 2,4%, meglio Udc al 2,8%, Scelta Civica al 2,5% e Fratelli d'Italia al 2,1%.

Le coalizioni: il Centrosinistra è in leggero vantaggio sul Centrodestra, 36,1% vs 35,2%, Centro al 5,3%.

Sondaggi elettorali Datamedia 16 gennaio 2014

Dieci punti avanti il PD su Forza Italia, 32,0% vs 22,0%, il M5S in forte calo al 19,4%, NCD al 5,0%, Lega al 3,5%, tutti gli altri sotto il 2,5%. 

Esaminando il dato per coalizioni, il Centrosinistra è al 36,2% contro il 34,2% del Centrodestra, Centro al 4,0%.

Sondaggi elettorali Tecnè 16 gennaio 2014

Chiudiamo con le ultime intenzioni di voto divulgate, molto meno netta la differenza fra PD e Forza Italia, rispettivamente al 30,3% e al 23,9%, un grande risultato dunque per Berlusconi. Il M5S è al 21,2%, in calo il NCD al 4,8%, non lontanissima la Lega al 3,4%, male Sel al 2,5%, Udc al 2,4%, sotto la soglia del 2% gli altri.

Pubblicità

Come dicevamo in precedenza, i dati per coalizioni sono nettamente contrastranti con gli altri istituti: il Centrodestra viene dato avanti di 3,7 punti sul Centrosinistra, 37,1% vs 33,4%.