Si avvicinano le elezioni regionali in Sardegna, e vengono resi noti gli aggiornamenti per quanto riguarda gli ultimi sondaggi elettorali. L'istituto Datamedia Ricerche è l'ultimo in ordine di tempo a divulgare le sue rilevazioni, aggiornando così l'ultimo sondaggio che lo stesso istituto ha condotto poco meno di dieci giorni fa. Il candidato del centrodestra Ugo Cappellacci risulta essere ancora in vantaggio, ma andiamo a vedere il dettaglio delle percentuali (con le relative percentuali di crescita o decrescita) di ciascun candidato.

Elezioni regionali in Sardegna, le intenzioni di voto rilevate al 25 gennaio

Ugo Cappellaci (centrodestra) 38,8% (+1,8%)

Francesco Pigliaru (centrosinistra) 35,6% (+2,6%)

Michela Murgia (Sardegna Possibile) 20,1% (-3,1%).

Pubblicità
Pubblicità

Briciole per gli altri candidati: Mauro Pili 3,0%; Gigi Sanna 1,5%; Pier Franco Devias 1,0%. Quindi le intenzioni di voto rilevate da Datamedia ci dicono che Ugo Cappellaci mantiene un vantaggio di 3,2 punti percentuali rispetto al maggior avversario Francesco Pigliaru. Tuttavia il candidato del centrosinistra è dato in forte rimonta (+2,6%). Ago della bilancia sarà l'elettorato che per ora si dichiara propenso a votare Michela Murgia, stimato in forte decrescita (-3,1%) negli ultimi giorni.

Sulle elezioni regionali sarde pesa l'incognita degli elettori fedeli al Movimento 5 Stelle che non ha presentato la lista; elemento che potrebbe essere esplicativo della percentuale di coloro che dichiarano che non parteciperanno al voto: salita del 3,0% e stimata quindi intorno al 49,0%.  #Elezioni politiche #Sondaggi politici