Si è appena concluso il VII Congresso, tenutosi a Milano dal 10 al 12 gennaio, dell'associazione radicale Certi Diritti. "Liberi dalla sessuofobia": questo il titolo dell'evento, il cui fil rouge è stato costituito dal tema del matrimonio egualitario e della riforma del diritto di famiglia.

Numerose le associazioni LGBTI (Arcigay, Famiglie Arcobaleno, Rete Genitori Rainbow, Agedo, Equality Italia) che hanno portato il proprio contributo.

I lavori sono stati aperti da un seminario dedicato alle proposte di legge contro omotransfobia e negazionismo, al quale sono stati invitati il sociologo Valerio Pocar, Andrew Smith (dell'associazione Article 19), l'avvocato Andrea Bitetto, il giudice Marco Gattuso, il prof.

Pubblicità
Pubblicità

Andrea Pugiotto ed il senatore Pd Sergio Lo Giudice, membro della II Commissione Permanente Giustizia.

In splendida coincidenza, sabato 11 gennaio la regione Sicilia – prima fra tutte le regioni italiane – ha approvato l'art. 26 della finanziaria, che apre l'accesso ai mutui agevolati per l'acquisto della prima casa a tutte le coppie di fatto, incluse quelle omosessuali, finanziando l'iniziativa con tre milioni di euro e dando un fortissimo segnale politico.

Durante il Congresso di Certi Diritti per la prima volta è stato affrontato il tema dell'"assistenza sessuale" con l'obiettivo di elaborare una proposta atta ad interrompere quello che l'Associazione definisce "proibizionismo sessuofobico" nei confronti delle persone affette da disabilità.

Ai lavori hanno partecipato l'ambasciatore Gian Ludovico De Martino, presidente del Comitato Interministeriale per i Diritti Umani e Samuel Opio, Executive Director Queer Youth Ugana, che hanno trattato il tema dei diritti umani in Italia e nel mondo.

Pubblicità

#Senato #Nuovo Centrodestra