"Indulto e amnistia sono determinanti per risolvere il problema del sovraffollamento carcerario e per riportare gli istituti penitenziari ad essere veri centri di riabilitazione".

Lo ha detto oggi il deputato di Per l'Italia Mario Marazziti durante la conferenza stampa dal titolo "La democrazia dietro le sbarre" promossa dal gruppo Pd alla Camera per illustrare il disegno di legge per l'abolizione dell'ergastolo dopo l'approvazione di ieri in prima lettura del decreto svuotacarceri.

Non solo indulto e amnistia, "l'abolizione dell'ergastolo - ha sottolineato Marazziti (PI) durante la conferenza stampa - sarà uno dei provvedimenti impopolari che chiederemo di approvare in Parlamento. Tutto il blocco del sistema carcerario - ha aggiunto il deputato del gruppo parlamentare Per l'Italia a Montecitorio - va affrontato complessivamente pensando anche a indulto e amnistia".

Nuovi sostenitori in Parlamento dunque dei provvedimenti di clemenza generale ad efficacia retroattiva chiesti dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano con il messaggio alle Camere dello scorso 8 ottobre ma anche dal ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri alla luce della sentenza della Corte di Strasburgo che ha condannato l'Italia per violazione dei diritti fondamentali negli istituti penitenziari.

Il gruppi parlamentari di Per l'Italia - che comprendono i parlamentari dell'Udc di Casini e i fuoriusciti da Scelta civica di Monti - sono composti da dodici senatori e venti deputati.

Siedono a Palazzo Madama: Lucio Romano, Aldo Di Biagio, Salvatore Tito Di Maggio, Angela D'Onghia, Gabriele Albertini, Pier Ferdinando Casini, Antonio De Poli, Luigi Marino, Mario Mauro, Maria Paola Merloni, Andrea Olivero, Maurizio Rossi. Tra gli scranni di Palazzo Montecitorio fanno parte del gruppo Per l'Italia Paola Binetti, Ferdinando Adornato, Rocco Buttiglione, Angelo Cera, Gea Schirò Planeta.Lorenzo Cesa, Gianpiero D'Alia, Lorenzo Della, Giuseppe De Mita, Federico Fauttilli, Fucsia Fitzgerarld Nissoli, Gian Luigi Gigli, Gregorio Gitti, Mario Sberna, Mario Marazziti, Gaetano Piepoli, Mario Caruso, Giuseppe Stefano Quintarelli, Domenico Rossi, Milena Santerini.

Intanto oggi non si sono sbilanciati a parlare su indulto e amnistia il capo gruppo del Pd a Montecitorio Roberto Speranza e i deputati Fausto Raciti e Laura Coccia che hanno illustrato in conferenza alla Camera, chiedendolo di calendarizzare al più presto, il disegno di legge per l'abolizione dell'ergastolo. Su indulto e amnistia il Partito democratico non è compatto: da una parte il segretario Matteo Renzi e i suoi che impongono la linea del "no" ai provvedimenti di clemenza, dall'altra parte autorevoli parlamentari democratici che sono favorevoli a indulto e amnistia, primo fra tutti il senatore Luigi Manconi, presidente della Commissione per i diritti umani, il primo parlamentare a presentare un disegno di legge per concedere le misure di clemenza dopo la sentenza Torreggiani della Corte europea dei diritti dell'uomo.

E nel frattempo sono tornati oggi in piazza a Roma e a Firenze Radicali italiani guidati da Rita Bernardini per chiedere ancora una volta amnistia e indulto.