Le elezioni comunali di Firenze 2014 si terranno il 25 maggio, contemporaneamente quindi alle elezioni europee. Ci si recherà alle urne per scegliere il successore dell'ormai ex sindaco Matteo Renzi, che sta tentando una nuova avventura come presidente del Consiglio. Ancora poche certezze per quanto riguarda i candidati a sindaco di Firenze, si sa invece quanti saranno i fiorentini chiamati alle urne: 300mila.

Come si vota alle elezioni comunali di Firenze? La scheda riporta i nomi e i cognomi dei candidati alla carica di sindaco, che sono segnalati all'interno di un rettangolo affiancato dal simbolo della lista o delle liste che sostengono quel candidato.

Pubblicità
Pubblicità

Si può votare direttamente per la lista - e in questo modo il voto va anche al candidato sindaco -, oppure segnando la croce sul solo nome del sindaco - e in questo caso non viene attribuito nessun voto ai partiti o alle liste. Oppure si può segnare con una croce sia il nome del sindaco che quello della lista. C'è anche la possibilità di fare un voto disgiunto, ovvero segnando con una croce il candidato sindaco prescelto e con un'altra una lista che quel sindaco non sostiene. I voti così espressi sono validi e vengono conteggiati sia per il sindaco che per il partito.

Nel caso in cui nessuno dei candidati alla carica di sindaco superi il 50% dei voti validi al primo turno, si terrà un secondo turno due settimane dopo, in cui si sfideranno al ballottaggio i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di preferenze nel primo turno.

Pubblicità

#Elezioni politiche