Le elezioni comunali di Firenze 2014 saranno orfane di quello che avrebbe dovuto essere il candidato di punta: Matteo Renzi. Il segretario del Pd e neopremier aveva infatti fatto sapere di avere tutte le intenzioni di ricandidarsi, intenzione ovviamente sfumata dopo l'incarico da presidente del Consiglio. E allora, chi saranno i candidati alle comunali fiorentine?

Per il centrosinistra è quasi scontato chi sarà il candidato alle elezioni comunali di Firenze: Dario Nardella. Fedelissimo renziano, già vicesindaco prima di essere eletto deputato, rinominato di corsa vicesindaco giusto in tempo per prendere il posto di Matteo Renzi.

Pubblicità
Pubblicità

Mentre Stefania Saccardi, che ne aveva preso il posto di vice, passa alla regione come vicepresidente. Tutto questo significa una cosa sola: sarà Dario Nardella il candidato del centrosinistra alle comunali di Firenze.

A meno che non si facciano le primarie per decidere il candidato, nel qual caso la data da segnare è quella del 23 marzo. A concorrere potrebbe essere un altro uomo di Renzi che puntava a essere nominato sindaco protempore, Eugenio Giani; anche se la speranza del neopremier è di trovare un accordo che eviti un scontro tra esponenti della stessa ala del Pd. Più probabile che un candidato alle primarie possa arrivare dalla minoranza Pd che fa capo a Gianni Cuperlo o che torni alla carica l'ex assessore Claudio Fantoni, che desiderava sfidare Renzi anche per la ricandidatura.

Pubblicità

I candidati del centrodestra alle elezioni comunali di Firenze sono parecchi, ma ancora non si sa se sarà trovato un accordo per scegliere un candidato unitario o se invece si faranno le primarie. I nomi dei candidati sono: Marco Stella e Guglielmo Picchi per Forza Italia, poi Achille Totaro e Paolo Marcheschi per Fratelli d'Italia, Gabriele Toccafondi per il Nuovo Centro Destra e Mario Razzanelli per la Lega Nord.

Il Movimento 5 Stelle invece sceglierà il suo candidato sindaco con votazioni il 21, 22, 23 febbraio. Candidati che non abbiano già svolto più di un mandato, che risiedano nella provincia di Firenze e che non abbiano condanne penali, anche non definitive. #Elezioni politiche