Le elezioni regionali in Piemonte nel 2014 sono ormai certe dopo la sentenza del consiglio di Stato che ha invalidato le elezioni del 2010 che avevano visto il candidato della Lega Nord, Roberto Cota, prevalere di un soffio su quello del centrosinistra, Mercedes Bresso. Il mandato di Cota era ormai quasi concluso, mancava solo l'ultimo anno, ma la sentenza del consiglio di Stato rende obbligatorio il ritorno alle urne. Ma quando si andrà a votare per le regionali di Piemonte?

La data più probabile per le elezioni regionali in Piemonte è quella del 25 maggio 2014. In questo modo si accorperebbero le regionali con le elezioni europee 2014 con un evidente risparmio di denaro.

Pubblicità
Pubblicità

Il problema è, però, che se così fosse ci sarebbe davvero poco tempo per prepararsi alle elezioni, selezionare i candidati e dare così il via alla campagna elettorale. Che si svolgerebbe, evidentemente, di gran corsa.

In alternativa la data delle elezioni regionali potrebbe essere quella dell'ottobre 2014. In questo caso ci sarebbe decisamente più tempo per riuscire a organizzarsi, d'altra parte però non si avrebbe il risparmio reso possibile dall'accorpamento con le elezioni europee.

A parte la data, come si vota alle elezioni regionali in Piemonte? L'elettore può votare per il candidato facendo un segno sul nome. Il nome è così valido per l'elezione del candidato ma non va a nessun partito. Viceversa, si può anche votare per un partito ma senza segnare il candidato, in questo caso il voto va però al candidato collegato a quella lista.

Pubblicità

Si può esprimere la preferenza per un candidato alla carica di consigliere scrivendo il cognome. Si può optare anche il voto disgiunto, votando cioè un candidato presidente e un partito che però sostiene un candidato diverso. Vince il candidato che ottiene il maggior numero di voti validi. #Elezioni politiche