Domenica 16 febbraio 2014 si terranno le elezioni regionali in Sardegna, test elettorale molto atteso. Ecco le ultime informazioni relative ai sondaggi, i candidati e le previsioni sull'affluenza e sull'esito della consultazione.

I sondaggi come è noto sono fermi alle ultime rilevazioni prima del silenzio obbligato: i distacchi erano piuttosto risicati, quindi appare piuttosto probabile che possano essersi accorciati o sovvertiti in queste settimane di campagna elettorale.

Candidati alla poltrona di governatore della Sardegna il presidente uscente di #Forza Italia Ugo Cappellacci, lo sfidante del Partito Democratico Francesco Pigliaru e l'intellettuale Michela Murgia con la lista civica Sardegna Possibile.

Pubblicità
Pubblicità

Non presente il Movimento Cinque Stelle che, per controversie interne, ha deciso di non partecipare.

Quanto alle previsioni sull'affluenza alle elezioni regionali appare abbastanza probabile una bassa affluenza: la disaffezione verso la politica è ormai tanta, lo dimostrano le recenti consultazioni in Basilicata dove oltre la metà dei cittadini non andò a votare.

I sondaggi per ora dunque lasciano l'incertezza: incertezza che si protrarrà fino alla fine dello spoglio che si preannuncia all'ultimo voto, viste anche le dure accuse che sono volate tra i vari candidatidei partiti maggiori, in particolare contro il terzo incomodo Michela Murgia il cui appeal sembra crescere mediaticamente, rafforzata dall'assenza del M5S. Poche possibilità di entrare in Consiglio Regionale per le altre liste, vista la polarizzazione verso le tre forze principali che rende poco rosee le loro previsioni.

Pubblicità

#Elezioni politiche #Pd