Si vota per le Elezioni regionali in Sardegna 2014 domenica 16 febbraio. Sono sei i candidati con programmi diversi per cercare di diventare presidente della Regione, vediamo allora come vengono dati nei #Sondaggi politici regionali, come e quando si vota.

Sondaggi Sardegna 2014, elezioni regionali

Secondo gli ultimi sondaggi in Sardegna risalenti a quasi tre settimane fa di Datamedia, il favorito è Cappellacci con il 38%, seguito da Pigliaru con il 35%. Outsider la lista civica di Murgia al 20%. Attenzione però perchè su internet i dati degli ultimi giorni danno in forte recupero proprio Murgia, a discapito di Cappellacci che sta perdendo preferenze.

Pubblicità
Pubblicità

Sarà probabilmente sfida a tre fino alla fine quindi.

Intanto vi ricordiamo come e quando si vota. Per eleggere il presidente della Regione Sardegna, si svolgerà tutto nell'unica giornata di Domenica 16 febbraio 2014, in un turno unico senza ballottaggio. E' previsto uno sbarramento al 10% per partiti nelle coalizioni e al 5% per partiti che vanno da soli.

Elezioni Sardegna 2014, candidati e programmi

Vediamo ora velocemente chi sono i candidati principali. Il primo e favorito a riconfermarsi è il presidente uscente Ugo Cappellacci che è sostenuto dal centro-destra (Forza Italia, Udc, Fratelli D'Italia e Unione democratica Sarda e Riformatori Sardi). Cappellacci ha presentato il suo programma che si può trovare interamente sul suo sito ugocappellacci.org cliccando dalla home page su progamma.

Pubblicità

Francesco Pigliaru è il candidato alle elezioni regionali in Sardegna 2014 appoggiato dal centro-sinistra, e più precisamente da Pd, Sel, Idv, Verdi, Rifondazione Comunista, e diversi partiti minori. Lavoro e ambiente tra i punti principali del suo programma, che troverete sul sito francescopigliaru.it/programma.

Infine, la outsider Michela Murgia, appoggiata dalla lista civica Sardegna Possibile ha tra i punti principali,l'indipendenza della Sardegna, la cultura e altri che troverete sul sito michelamurgia.com. Proprio la Murgia sembra la candidata più sottostimata dai sondaggi e potrebbe prendere molti voti tra i simpatizzanti M5s, che in Sardegna non sarà presente a queste elezioni 2014. #Elezioni politiche