Il dato definitivo dell'affluenza delle ore 22 nelle elezioni regionali in Sardegna è del 53%. Superata quindi di poco la metà degli aventi diritto che si sono poi effettivamente recati alle urne. Adesso non resta che aspettare lo spoglio per i risultati, che inizierà a partire dalle sette del mattino.

Il dato dell'affluenza alle regionali di Sardegna è stato quindi negativo, ma meno del previsto, come già si era intuito guardando i dati delle ore 19 - che mostravano un'affluenza superiore al 40% - e anche quelli delle ore 12, che parlavano di un'affluenza al 15%. Nonostante si sia votato nella sola giornata di domenica - e non anche il lunedì, com'era invece avvenuto nella scorsa tornata del 2009 - e nonostante fosse attesa una grande disaffezione da parte degli elettori, una percentuale non così bassa dei sardi ha preferito recarsi alle urne per esprimere il proprio voto.

Pubblicità
Pubblicità

Resta capire in che modo i risultati delle elezioni regionali di Sardegna saranno influenzati dall'affluenza. Probabilmente Michela Murgia, candidata della lista civica Sardegna Possibile, starà passando ore di moderato ottimismo, considerato che le sue probabilità di successo sono in qualche modo legate all'affluenza. Più questa cresce, più dovrebbe crescere il risultato della scrittrice. Che potrebbe quindi avvantaggiarsi dell'assenza dalla competizione del Movimento 5 Stelle, che alle politiche del 2013 era risultato il primo partito dell'isola con il 30% dei voti. #Elezioni politiche