Emergenza carceri, amnistia e indulto 2014: nemmeno una parola da parte del neo premier Matteo Renzi ieri durante le dichiarazioni programmatiche nell'Aula del #Senato della Repubblica dove il nuovo #Governo ha incassato la fiducia.

Emergenza carceri, Vendola: "Renzi mi ha deluso"

"Anche sulla giustizia Renzi mi ha molto deluso - ha detto il leader di Sinistra ecologia e libertà Nichi Vendola commentando il discorso del premier ieri a Palazzo Madama -. Nemmeno una parola sul sovraffollamento delle carceri e contro le leggi manifesto che hanno riempito le galere".

Emergenza carceri, interviene coordinatore garanti detenuti sul programma Renzi

"Il premier Renzi nel discorso per la fiducia al Senato non ha parlato esplicitamente dell'emergenza carceri ma spero e sono certo - ha detto invece il coordinatore dei garanti dei detenuti, Franco Corleone, commentando il programma illustrato da Renzi - che il nuovo governo e il ministro della Giustizia Andrea Orlando affronteranno questo problema e la sentenza della Corte di Strasburgo, che ha condannato l'Italia - ha aggiunto il coordinatore dei garanti dei detenuti - per trattamento disumano e degradante nelle carceri.

Pubblicità
Pubblicità

La scadenza per adeguarsi scade a fine maggio - ha sottolineato Franco Corleone - e non rispettarla rischia di deturpare l'immagine e la considerazione a livello internazionale e in Europa dell'Italia".

Emergenza carceri, amnistia e indulto: parla la Cancellieri

"Questo è un Paese - ha detto l'ex ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri intervistata dal Corriere della Sera - che non ama chi si occupa dei detenuti". Sull'emergenza carceri la Cancellieri, che ha proposto il decreto sulle carceri per la tutela dei detenuti e contro il sovraffollamento e che ha più volte chiesto leggi di indulto e amnistia seppur sottolineando che sono di competenza del Parlamento, ha denunciato di essere stata lasciata sola: "Lega Nord, Movimento 5 Stelle e Fratelli d'Italia hanno mostrato di essere forcaioli, ma posso dire che anche gli altri partiti non hanno fatto nulla per difendere il provvedimento".

Pubblicità

La Cancellieri si è detta inoltra "preoccupata" per la scelta del neo presidente del Consiglio dei Ministri #Matteo Renzi di non inserire la Giustizia tra le priorità del suo governo "nonostante ci sia un'ampia intesa politica che potrebbe favorire l'approvazione di numerose nuove norme".

Amnistia e indulto mettono paura, sondaggio Demos&Pi

Intanto su amnistia e indulto, seppur chiesti con un messaggio alle Camere dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, continuano ad essere impopolari tra i cittadini seppur sia ormai opinione generale che le condizioni nelle carceri italiane sono inumane e degradanti. Ma sulla soluzione da adottare il Paese è sempre più diviso. Il 66,8% degli intervistati per il sondaggio di Demos&Pi sulla sicurezza e l'insicurezza in Italia e in Europa si è detto contrario ad amnistia e indulto. Solo il 2% invece si è detto molto favorevole. Dal sondaggio emerge anche che per la maggioranza degli italiani non va nemmeno modificato l'uso della detenzione, infatti il 38% degli intervistati vorrebbe l'aumento della detenzione in carcere.

Pubblicità

A favore di una diminuzione della carcerazione una minoranza del 16,7%.