Giorgia Meloni non le ha certo mandate a dire a #Matteo Renzi durante il suo intervento alla Camera per votare la fiducia al presidente del Consiglio incaricato. Fratelli D'Italia non darà la fiducia a Renzi e il perché lo ha spiegato a chiare lettere la sua giovane leader. Se un governo non risponde al suo popolo - ha detto in buona sostanza la Meloni- ma agli interessi di chi ha creato le condizioni perché si realizzasse un esecutivo servo della Germania e di Bruxelles, delle lobby del tabacco e delle banche, non è un governo che può avere la nostra fiducia.

Durante il suo intervento Giorgia Meloni ha toccato vari punti, ma le si è letta molta rabbia in corpo quando si è toccato il tema relativo ai due Marò.

Pubblicità
Pubblicità

"Invece di andare a Tunisi- ha dichiarato la leader di Fratelli D'Italia- prenda il primo aereo e vada in India per risolvere la questione dei nostri militari, è tanto chiedere rispetto per due uomini in divisa che rappresentano il nostro Stato? Questo Governo - ha detto ancora la Meloni - è come un ristorante che cambia gestione, ma poi all'interno tutto rimane uguale.

Poi la fondatrice di Fratelli D'Italia ha evidenziato, così come fa da giorni il Movimento 5 Stelle, tutte le contraddizioni del sindaco di Firenze sulle pensioni d'oro, sui soldi alle banche e sulle dichiarazioni fatte in merito al suo predecessore. "Nei bar - ha affermato ancora Giorgia Meloni- c'è solo presa in giro sul stai sereno, "Il giovane rottamatore ha rottamato solo coloro i quali si contrapponevano tra lui e la poltrona di presidente del Consiglio." #Beppe Grillo #Giorgio Napolitano