Il premier #Matteo Renzi ha completato oggi la squadra del suo #Governo con la nomina di 44 sottosegretari di Stato, 9 dei quali vice ministri.

Oltre al già nominato sottosegretario di Stato Graziano Delrio tra i nuovi sottosegretari alla Presidenza del Consiglio ci sono Marco Minniti (del Partito democratico) che ha la delega alla sicurezza della Repubblica; Luca Lotti (anche lui del #Pd) nominato sottosegretario all'Editoria e infine Sandro Gozi (anche lui democratico) che ha la delega agli Affari Europei.

Accanto al ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan lavoreranno i due vice ministri Enrico Morando (Partito democratico) e Luigi Casero (del Nuovo centrodestra) e i tre sottosegretari Giovanni Legnini e Pier Paolo Baretta, entrambi del Partito democratico, e il sottosegretario Enrico Zanetti che invece è di Scelta civica.

Pubblicità
Pubblicità

Al ministero dell'Interno guidato dal ministro Angelino Alfano è stato confermato vice ministro il Filippo Bubbico (del Partito democratico) e confermati anche i due sottosegretari Domenico Manzione (tecnico) e Giampiero Bocci (del Partito democratico).

Accanto al neo ministro della Giustizia Adrea Orlando ci saranno il vice ministro Enrico Costa del Nuovo centrodestra e il tecnico Cosimo Maria Ferri.

Al ministero degli Esteri guidato dal ministro Federica Mogherini è rimasto come vice ministro Lapo Pistelli (del Partito democratico), mentre i sottosegretari agli Esteri sono Benedetto Della Vedova di Scelta civica e Mario Giro di Per l'Italia.

Al fianco del ministro del Lavoro Giuliano Poletti lavoreranno quattro sottosegretari di Stato: si tratta di Cassano (del Nuovo centrodestra) e di Teresa Bellanova, Luigi Bobba e Franca Biondelli, tutti e tre del Partito democratico.

Pubblicità

Al ministero dello Sviluppo economico guidato dal ministro Federica Guidi i viceministri sono Claudio De Vincenti (del Partito democratico) e Carlo Calenda (di Scelta civica); i sottosegretari allo Sviluppo economico sono invece Simona Vicari del Nuovo centrodestra e Antonello Giacomelli, del Pd, che avrà la delega alle Telecomunicazioni.

Al ministero dell'Istruzione accanto al ministro Stefania Giannini ci saranno invece i tre sottosegretari di Stato Gabriele Toccafondi del Nuovo centrodestra, Angela D'Onghia di Per l'Italia e Roberto Reggi del Partito democratico.

In sinergia con il ministro alle Infrastrutture e Trasporti lavoreranno il viceministro Riccardo Nencini, Antonio Gentile del Nuovo centrodestra, Umberto Del Basso De Caro del Partito democratico.

Accanto al ministro della Salute Beatrice Lorenzin il sottosegretario Vito De Filippo (Pd); mentre alle Politiche agricole col ministro Maurizio Martina c'è il viceministro Andrea Olivero (Pi) e il sottosegretario Giuseppe Castiglione (Ncd).

Pubblicità

Al ministero della Cultura e Turismo guidato da Dario Franceschini i sottosegretari sono Ilaria Borletti Buitoni (Sc) e Francesca Barracciu (Pd).

Al ministero della Difesa con il ministro Roberta Pinotti ci sono i sottosegretari Domenico Rossi (PI). Gioacchino Alfano. Al ministero dell'Ambiente con il ministro Gian Luca Galletti ci sono Barbara Degani (Ncd) e Silvia Velo (Pd). Agli Affari regionali col ministro Maria Carmela Lanzetta c'è il sottosegretario Gianclaudio Bressa (Pd).

Mentre al ministero dei Rapporti con il Parlamento e Riforme guidato da Maria Elena Boschi ci saranno ben tre sottosegretari del Partito democratico, sono Maria Teresa Amici, Ivan Scalfarotto e Luciano Pizzetti. Accanto al ministro per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione del Governo Renzi Maria Anna Madia lavorerà il sottosegretario Angelo Rughetti, anche lui del Pd.