In serata, dopo un lungo colloquio con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, Matteo Renzi, segretario del Partito Democratico e più giovane Presidente del Consiglio dei Ministri incaricato della storia della Repubblica Italiana, attualmente il più giovane dell'intera Unione Europea, con i suoi 39 anni, compiuti il 11 gennaio scorso, comunica la lista dei ministri:

Economia: Padoan Pier Carlo

Interni: Alfano Angelino

Giustizia: Orlando Andrea

Cultura: Franceschini Dario

Salute: Lorenzin Beatrice

Infrastrutture: Lupi Maurizio

Ambiente: Galletti Gianluca

Difesa: Pinotti Roberta

Istruzione: Giannini Stefania

Affari regionali: Lanzetta Maria Carmela

Riforme e Rapporti con il Parlamento: Boschi Maria Elena

Esteri: Mogherini Federica

Politiche Agricole: Martina Maurizio

Lavoro: Poletti Giuliano

Sviluppo Economico: Guidi Federica

Semplificazione e Pubblica Amministrazione: Madia Marianna

Graziano Del Rio, uomo di fiducia del nuovo Premier, sarà il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio.

Pubblicità
Pubblicità

Dunque la squadra di #Governo di Matteo Renzi si compone di soli 16 ministri, equamente diffusi: 8 uomini e 8 donne.

In soli due mesi Matteo Renzi, già Sindaco per la seconda volta, diventa Segretario del Partito Democratico ed ora si trasferisce dal Comune di Firenze a Palazzo Chigi alla guida di un governo, che passerà alla storia della Repubblica Italiana per la lunga serie di primati e di novità che lo contraddistingue. Per la prima volta viene incaricato di guidare il Consiglio dei Ministri un trentenne, che si avvale di soli 16 ministri, equamente divisi tra uomini e donne in ossequio alla par condicio, nel pieno rispetto delle pari opportunità. Trattasi del governo più giovane, con una media di 47 anni di età e più rosa, con 8 donne ministro. Per la prima volta un premier non ha un vice e per la prima volta una donna occupa la poltrona di Ministro della Difesa.

Matteo Renzi porta tante novità e una ventata di aria fresca a Palazzo Chigi, speriamo che i risultati del suo lavoro siano pari alle tante aspettative che lo accompagnano.

Pubblicità

#Presidenza della Repubblica #Nuovo Centrodestra