La lista dei ministri del #Governo Renzi è pronta. Il premier incaricato sta apportando gli ultimi dettagli, ma ormai si è capito quali saranno i nomi che entreranno nell'elenco che sarà portato al Capo dello Stato Giorgio Napolitano. Il nodo che ancora aspetta di essere risolto è quello del ministero dell'Economia: in ballottaggio ci sono Pier Carlo Padoan, ex vice economista capo dell'Ocse, e Guido Tabellini, ex rettore della Bocconi.

Nella lista dei ministri ci sarà di sicuro, alla fine, il nome di Angelino Alfano. Quello che ancora non si sa è se il leader del Nuovo Centrodestra manterrà l'incarico di vicepremier o di ministro degli Interni.

Pubblicità
Pubblicità

È escluso che possa fare entrambe le cose. Il resto dei ministri che entreranno nella lista è praticamente definito: Maurizio Lupi rimarrà ai Trasporti e Beatrice Lorenzin rimarrà alla Salute. E così si chiude il capitolo Ncd.

Altre conferme quelle di Andrea Orlando all'Ambiente e di Emma Bonino agli Esteri. Sicura per Maria Elena Boschi la poltrona di ministro delle Riforme, mentre alla Difesa dovrebbe andare Roberta Pinotti e agli Affari Europei Federica Mogherini.

Tornando ai ministeri di stampo economico, al Lavoro torna in auge il nome di Tito Boeri (graditissimo a Renzi), mentre per lo Sviluppo Economico si parla dell'ad di Ferrovie dello Stato Mauro Moretti. Graziano Delrio sarà sottosegretario di #Matteo Renzi, ministro della Giustizia potrebbe essere Nicola Gratteri - magistrato anti 'Ndrangheta - all'Innovazione potrebbe arrivare Renato Soru.

Pubblicità

#Pd