La lista dei ministri del #Governo Renzi è pronta, dopo un colloquio di due ore e mezzo con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Sedici ministri, metà dei quali donne. Ecco la lista completa: Esteri: Federica Mogherini, Interno: Angelino Alfano, Giustizia: Andrea Orlando, Difesa: Roberta Pinotti, Economia: Pier Carlo Padoan, Sviluppo Economico: Federica Guidi, Politiche Agricole: Maurizio Martina, Ambiente: Gianluca Galletti, Infrastrutture e trasporti: Maurizio Lupi, Lavoro e politiche sociali: Giuliano Poletti, Istruzione: Stefania Giannini, Beni e attività culturali e turismo: Dario Franceschini, Salute: Beatrice Lorenzin.

I ministri senza portafoglio sono invece: Ministero delle Riforme costituzionali e rapporti col parlamento, Maria Elena Boschi; Ministero delle Semplificazione della Pubblica Amministrazione, Marianna Madia; Ministero per gli Affari regionali, Maria Carmela Lanzetta.

Pubblicità
Pubblicità

Da sottolineare come non sia stata confermata il ministro degli Esteri uscente Emma Bonino, sostituita dall'esperta di esteri del Partito Democratico Mogherini. 

Confermato Alfano agli Interni, mentre è il fedelissimo Graziano Delrio che diventerà sottosegretario alla presidenza del Consiglio. Non c'è il vicepremier, com'è ormai prassi per quanto riguarda #Matteo Renzi, che non gradisce avere un secondo che gli faccia ombra. Un governo quindi fortemente segnato da Renzi, ma che garantisce anche una certa continuità con il governo precedente, aspetto che, come si sa, stava molto a cuore a Giorgio Napolitano.