#Enrico Letta, presidente del consiglio, ormai già ex, si è dimesso stamattina al Quirinale. Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano riflette sul #Governo e dalle ore 17 è già in consulta col presidente del Senato. Berlusconi pronto a subentrare? Grillo attacca.

Enrico Letta, ex presidente del Consiglio italiano mette fine al suo governo: annunciate le dimissioni in mattinata al Quirinale. Il Parlamento ora dovrà discutere sui motivi e le conseguenze di tale gesto. Il presidente dello stato, Giorgio Napolitano, è da oggi pomeriggio in consulta. Il tutto si concluderà nella giornata di domani, 15 febbraio. Il presidente non ha potuto far altro che accogliere le dimissioni e specificare in una nota, seguente alla consultazione con Letta che, come già in passato, anche recente, avvenuto con Berlusconi e Monti, ha instaurato un consulto col Parlamento per chiarirne i motivi e prevenire il risanamento della situazione politica del paese.

Pubblicità
Pubblicità

Il Movimento 5 stelle commenta il possibile avvento di Berlusconi: non è impossibile ipotizzare un nuovo governo berlusconiano, dopo le dimissioni di Enrico Letta, i massimi oppositori di Forza Italia, i grillini, temono già il peggio. Grillo ha commentato in maniera senza dubbio negativa la possibilità di accogliere, domani, in consulto da Napolitano l'ex premier Silvio Berlusconi, sul quale, sottolinea Grillo, grava una condanna per frode fiscale. #Beppe Grillo rincara la dose, definendo le consultazioni una farsa, temendo l'immediato reintegro di Berlusconi ed un nuovo governo nelle sue mani.