Oggi è stata votata l'espulsione dei 4 senatori del Movimento 5 Stelle.

I Parlamentari del M5S in assemblea congiunta decidono per l'espulsione dei senatori Battista, Bocchino, Campanella e Orellana. Votazione non facile e non senza tensioni e polemiche, che sembra avere altre conseguenze non piacevoli per il Movimento. Già subito dopo il risultato del voto della rete, che lo stesso #Beppe Grillo comunica nel blog, essere stato di 29.883 a favore dell'espulsione e 13.845 contrari, si dimette anche il senatore Maurizio Romani dichiarando su Facebook :«Oggi rassegno quindi le mie dimissioni da senatore della Repubblica per lealtà e fedeltà allo Stato e alle Sue istituzioni, agli ideali stessi del Movimento 5 stelle e alla mia coscienza di uomo e di cittadino».

Pubblicità
Pubblicità

Oltre queste dimissione insistenti girano voci di un gruppo di senatori del Movimento 5 Stelle pronti a lasciare il Movimento.

Ma proviamo ora a conoscere un po' meglio i 4 Senatori espulsi:

-Luis Alberto Orellana: residente a Pavia, eletto con il Movimento 5 Stelle nella circoscrizione Lombardia, dagli osservatori politici e considerato tra i Senatori più disponibili al dialogo, soprattutto sul tema delle alleanza. Primo firmatario, ha presentato al #Senato, il disegno di legge n. 363 così rubricato: "Modifiche al codice civile in materia di eguaglianza nell'accesso al matrimonio in favore delle coppie formate da persone dello stesso sesso". In seguito all'espulsione dichiara « Per Grillo siamo solo pedine da manovrare. Uno vale uno? Grillo vale più degli altri e poi uno vale l'altro »

-Francesco Campanella: residente a Palermo eletto nel Movimento 5 Stelle nella circoscrizione Sicilia, è tra i Senatori che ammettono di aver votato per Piero Grasso alla presidenza del Senato in contrapposizione con le direttive del partito, attento alle problematiche per la difesa del patrimonio immobiliare italiano, come, ad esempio, la stesura del disegno di legge per il recupero degli immobili fatiscenti e la mozione per il recupero del Patrimonio Immobiliare e i Beni Culturali.

Pubblicità

-Fabrizio Bocchino: residente ad Altofonte(Palermo) eletto nel Movimento 5 Stelle nella circoscrizione Sicilia, ricercatore la collega Francesca Puglisi del Pd dichiara " è un ricercatore competente e appassionato. E la ricerca, si sa, è sinonimo di liberta''. Primo firmatario in disegni di legge riguardanti Università, istruzione, finanziamento agli enti di ricerca.

-Lorenzo Battista: residente a Trieste eletto nel Movimento 5 Stelle nella circoscrizione Friuli Venezia Giulia, tecnico informatico, delegato parlamentare per l'Italia presso l'Assemblea parlamentare della Nato, la sua attività parlamentare risulta molto attiva sia in presenza che in atti parlamentari, primo firmatario di 4 disegni di legge,2 mozioni, 17 interrogazioni tra scritte e orali, 31 emendamenti e moltre altre attività. Nel suo profilo tweet si presenta cosi "La democrazia non è uno sport da spettatori. Se tutti stanno a guardare e nessuno partecipa, non funziona più. Michael Moore"

Per il Movimento di Beppe Grillo una bella gatta da pelare, quattro Senatori che rappresentano un po' tutto il Paese, eletti sia al Nord che al Sud con il loro bagaglio personale non certo di desperados ma di gente normale e preparata che evidentemente ho non hanno capito le regole del Movimento ho comunque mal le sopportano.

Pubblicità