#Pensioni d'oro, l'Aula della #Camera dei Deputati ha approvato la proposta di rinvio alla commissione Lavoro del disegno di legge - presentato dalla deputata e leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni - dal titolo "Disposizioni in materia di pensioni superiori a dieci volte l'integrazione al trattamento minimo #Inps". Si sono astenuti i deputati del Movimento 5 stelle di Beppe Grillo, della Lega Nord di Matteo Salvini e di Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni.

La proposta di rinvio del ddl sulle pensioni d'oro è stata avanzata dalla deputata Renata Polverini (Forza Italia) che ha sottolineato l'opportunità' di arrivare alla stesura di un "testo unificato".

Pubblicità
Pubblicità

La relatrice al testo, La deputata Maria Luisa Gnecchi (Partito democratico), relatrice del testo, si è detta d'accordo sull'utilità di poter disporre di più tempo per l'esame del testo sulle pensioni d'oro.

Pensioni d'oro, Pd: "Nuovo provvedimento per maggiore equità"

"Come già avevamo chiesto noi del Pd - ha detto la relatrice Maria Luisa Gnecchi, capogruppo del Pd nella commissione Lavoro della Camera concordando sul rinvio del ddl sulle pensioni d'oro - il provvedimento sulle pensioni d'oro richiede un maggiore approfondimento. Oggi l'Aula della Camera - ha aggiunto Maria Luisa Gnecchi - lo ha confermato votando la proposta dei relatori di rinvio in commissione del provvedimento. Chi ci attribuiva altre intenzioni - ha sottolineato la deputata democratica - sbagliava di grosso. Il nostro obiettivo - ha spiegato Maria Luisa Gnecchi - era e resta quello di scrivere un provvedimento efficace che introduca maggiore equità".

Pensioni d'oro, ddl rinviato in commissione, Fratelli d'Italia: "Un errore"

"Ritengo un errore non procedere alla votazione di questo provvedimento", ha detto oggi nell'Aula di Montecitorio Giorgia Meloni, che ha presentato il ddl contro le pensioni d'oro, aggiungendo che "è vero che il testo può essere migliorato, ma tutti gli emendamenti per perfezionarlo - ha aggiunto la leader di Fratelli d'Italia - erano già stati depositati in commissione Lavoro e la scelta che la gran parte dei partiti hanno fatto è stata invece di votare un emendamento soppressivo.

Pubblicità

Una scelta - ha aggiunto Giorgia Meloni - che non comprendo e non condivido".

Pensioni, Vittorio Conti verso la guida dell'Inps

E mentre si rinvia l'approvazione del testo contro le pensioni d'orto arriva la notizia che Vittorio Conti, ex direttore della Consob e di Bankitalia, dovrebbe essere nominato nuovo commissario dell'Inps. Secondo quanto si apprende dalle agenzia di stampa l'incarico a Vittorio Conti dovrebbe essere ufficialmente affidato nelle prossime; si tratterebbe di un incarico a tempo che dovrebbe durare sei mesi.