Nuovi colpi di scena nel prossimo #Governo guidato dal rottamatore #Matteo Renzi.

#Silvio Berlusconi in queste ultime ora sta cercando di fare quadrato all'interno del partito per cercare di trovare una possibile alleanza e sostenere il progetto di Matteo Renzi.

Berlusconi appare molto convinto, infatti ha confermato l'indiscussa stima verso il sindaco di Firenze "è persona intelligente e non è di scuola comunista" afferma il cavaliere.

Berlusconi sta cercando in tutti i modi di dimezzare il partito guidato da Angelino Alfano NCD e chiudere al più presto un accordo con il Pd targato Renzi.

Berlusconi al giovane Matteo chiede garanzia "solo" sul conflitto di interessi, tanto caro al cavaliere, giustizia e televisioni .

Pubblicità
Pubblicità

Intanto Matteo Renzi è al Quirinale di Firenze , alle prese per costituire la nuova squadra di governo ed attendere, fiducioso, notizie positive dai suoi futuri alleati.

Poche ore fa è intervenuto il Presidente della Repubblica Giogio Napolitano, che chiede ai partiti e soprattutto ai cittadini il tempo necessario per formare il nuovo governo, spazio e serenità per chi avrà l'incarico. Il nuovo governo non si avrà entro la giornata di lunedì 17 febbraio; fino a quella data, aggiunge Napolitano, saranno solo nomi che fatti dai giornalisti e di pura invenzione".

Qualche tensione si è registrata all'arrivo di Silvio Berlusconi; urla e lancio di pomodori da parte dei militanti ed attivisti del popolo viola, da sempre contro le idee e le linee guida dell'ex premier di Forza Italia.