Angelino Alfano potrebbe non far parte della compagine di #Governo. Secondo indiscrezioni raccolte dal Messaggero, #Matteo Renzi avrebbe espresso al Capo dello Stato l'insofferenza riguardo la presenza del leader di Nuovo Centrodestra nell'esecutivo. Il motivo è evitare un governo Renzi-Alfano che troppo assomiglierebbe al rottamato governo Letta-Alfano.

Angelino stai sereno

Renzi sarebbe disposto a concedere all'alleato anche tre o quattro ministeri. Ma la presenza di Alfano sarebbe troppo ingombrante per un esecutivo che deve, negli intendimenti del segretario PD, rispecchiare in tutto e per tutto le sue decisioni: un governo Renzi-Renzi, quindi, senza pericolosi compromessi o sovrapposizioni.

Pubblicità
Pubblicità

Una decisione che complica, e non di poco il cammino verso la composizione della nuova maggioranza. E mentre Napolitano preferisce non entrare nel merito della trattativa, appare sempre evidente come i rapporti tra Renzi e Berlusconi possano relegare NCD a mera comparsa.

Per questo la risposta di Alfano a questa presa di posizione è tutt'altro che scontata.

I nodi da sciogliere

Ma Renzi sembra non darsi pensiero e prosegue nella su marcia di avvicinamento di Palazzo Chigi. Incassati i no di Baricco, Barca e Farinetti, ha proposto al Quirinale il nome di Guido Tabellini per il Ministero dell'Economia. Napolitano vorrebbe confermare Saccomanni, il rottamatore tiene duro. E poi c'è da risolvere anche la nomina per gli Esteri. Cosa non facile perché l'attuale inquilino della Farnesina, Emma Bonino non è certo una personalità facile da mettere da parte.

Pubblicità

E se Alfano accettasse di scambiare la propria partecipazione con i quattro Ministeri ecco che il dicastero degli Affari Esteri potrebbe diventare un obiettivo importante. #Giorgio Napolitano