Il Movimento 5 Stelle crolla nei #Sondaggi politici Ixè che si sono visti ad Agorà in mattinata. E la colpa potrebbe essere ricercata nelle espulsioni che hanno coinvolto il partito di #Beppe Grillo e che hanno convinto numerosi senatori a dare le dimissioni del partito. Una situazione difficile che evidentemente non piace a buona parte dell'elettorato #M5S, che infatti ha dato un segnale chiaro.

Segnale raccolto dai sondaggi politici, che mostrano come il Movimento 5 Stelle perda quasi due punti percentuali in soli sette giorni, scendendo al 21,8% (settimana scorsa era al 23,7). E forse ancor più significativo è il fatto che in questo modo è Forza Italia a riguadagnare la seconda piazza, dal momento che guadagna quasi un punto percentuale e sale al 22,5%.

Pubblicità
Pubblicità

E il Partito Democratico? Terminata la discesa che si è vista nei giorni della staffetta, forse merito dei discorsi di Matteo Renzi alle Camere, il Pd guadagna un punto e sale al 30,3%.

Ma a mostrare come il Movimento 5 Stelle sia in difficoltà sono anche i sondaggi, sempre di Ixè e sempre trasmessi ad Agorà, sulla fiducia nei leader politici: Beppe Grillo perde ben tre punti percentuali e scende al 31%. Tutto questo mentre Matteo Renzi sembra avere sempre dalla sua parte la fiducia degli italiani, visto che in una sola settimana riesce a conquistare addirittura dieci punti e ad arrivare a una percentuale che raramente si è vista in questo tipo di sondaggi politici: il 62%. Resta da capire se il primo ministro e il suo governo saranno in grado di sfruttare un vantaggio numerico di questo tipo.

Pubblicità