I sondaggi su #Matteo Renzi confermano quanto si poteva immaginare: gli elettori non hanno gradito la mossa che ha portato il segretario #Pd a ricevere l'incarico da presidente del Consiglio. Il sondaggio Ixè appena uscito racconta che il 65% degli italiani esprime un giudizio negativo nei confronti della nascita del governo Renzi e il 59% dice di non avere fiducia in esso.

Numeri preoccupanti per Renzi, che però ha più volte affermato di non temere i #Sondaggi politici e di confidare che gli italiani cambieranno idea una volta che il suo governo avrà iniziato a fare ciò che ha in programma. Rimane il fatto che anche secondo i sondaggi Tecnè trasmessi a TgCom24 il Partito Democratico è in grave crisi di consensi, avendo perso oltre due punti in una settimana ed essendo sceso al 28,7%.

Pubblicità
Pubblicità

L'alleanza con Sel porta il centrosinistra non oltre il 31,9%.

Vanno meglio le cose - sempre secondo i sondaggi politici - nel campo del centrodestra, dove Forza Italia, insieme a Ncd, Udc, Fratelli d'Italia e Lega Nord, arriva al 38,9%. E quindi abbondantemente oltre la soglia per ottenere il premio di maggioranza al primo turno prevista dall'Italicum, la nuova legge elettorale.

Ma non è solo il centrodestra ad avvantaggiarsi del crollo di Matteo Renzi e del Partito Democratico, anche Beppe Grillo e il Movimento 5 Stelle crescono nettamente nei sondaggi politici di Tecné, dal 21.6% al 24.6% dei consensi. Adesso è solo Matteo Renzi che può far cambiare idea agli italiani, con un programma di governo convincente.