Dopo una serie importante di #Sondaggi politici che davano Berlusconi e il centrodestra davanti a Renzi e al centrosinistra ecco il primo che prova a ribaltare la situazione. E il ribaltone virtuale è di quelli pesanti, pesantissimi. Ecco i dati del sondaggio realizzato dall'Istituto Piepoli e diffuso il 27 febbraio 2014.

Sondaggio politico elettorale Istituto Piepoli: Renzi stende tutti e fa volare il PD

Se si fosse votato oggi non ci sarebbe stata storia: vittoria del Partito Democratico e della coalizione di centrosinistra e tonfo pazzesco per Berlusconi e Grillo che avrebbero visto i consensi di Forza Italia e M5S ridursi di parecchio rispetto alle ultime rilevazioni sondaggistiche.

Pubblicità
Pubblicità

Tutto questo stando al sondaggio politico elettorale realizzato dall'Istituto Pipoli sulle intenzioni di voto alla Camera dei Deputati. Un rilevazione che lascia oggettivamente sorpresi per i numeri sfornati, il contrasto con i recenti dati è davvero significativo, pertanto va confermato nei prossimi giorni anche dagli istituti di ricerca che sinora hanno letto diversamente il consenso politico attuale. Ecco i dati:

  • Totale Centrosinistra: 38,5% (Partito Democratico 34,5%, Sel 3,5%, Altri csx 0,5%)
  • Totale Centrodestra: 34,5% (Forza Italia 19,5%, NCD 5,5%, FdI 2,5%, Lega Nord 3,5%, Udc 2, altri cdx 1,5%)
  • Movimento Cinque Stelle: 18,5%
  • Scelta Civica: 2,5%
  • Altri Partiti: 6%

Il Partito Democratico, dunque, sarebbe nettamente il primo partito italiano con una percentuale pazzesca.

Pubblicità

Il 34,5% uscito dalle analisi di Piepoli è un dato di gran lunga superiore alle aspettative di via del Nazareno e soprattutto clamorosamente riveduto verso l'alto rispetto a tutti gli altri sondaggi realizzati nell'ultima settimana. La crescita del Pd coincide con il crollo di Grillo innanzitutto, visto che il Movimento Cinque Stelle sarebbe passato da una media del 23% ad un misero 18,5%, ma anche con quello di Forza Italia che sinora era data anche ad un massimo del 24%. Per Piepoli Berlusconi non sfonda, anzi arretra pesantemente scendendo al 19,5%. Stando a questo sondaggio politico elettorale il solo Renzi col suo PD otterrebbe oggi gli stessi voti dell'intero centrodestra. E in questo caso nemmeno il margine di errore previsto del 3-4% sembra poter impensierire via del Nazareno essendo la differenza fra le due coalizioni principali oltre questa forbice. #Silvio Berlusconi #Matteo Renzi