Il Cavaliere vince al primo turno o si va al ballottaggio? Incrociando gli ultimi #Sondaggi politici elettorali sull'intenzione di voto degli italiani, la previsione vedrebbe in testa la coalizione del Centrodestra, tampinata da quella del Centrosinistra, in leggero calo. Ma le proiezioni degli istituti di ricerca rivelano anche una costante avanzata del M5S che tende a non mollare la forte presa che ha sull'intero panorama politico.

Testa a testa

Mentre Renzi ha finalmente ufficializzato i ministri che fanno parte del nuovo governo, ma gli ultimi tre sondaggi politici elettorali effettuati da Tecnè, Euromedia e Demopolis, fra il 18 e il 20 febbraio 2014, danno in testa la coalizione guidata da Berlusconi, rispettivamente con il 38,9 con il 36,8 e con il 36,0 punti percentuale dei voti.

Pubblicità
Pubblicità

La coalizione di Centrosinistra, invece, si attesterebbe rispettivamente a 31,9 al 35,6 e a 35,0 punti percentuale.

Nuova legge elettorale

In base all'approvanda legge elettorale detta Italicum, che prevede un determinante premio di maggioranza alla forza politica che arrivi prima, sfondando il tetto del 37% dei voti, il Centrodestra potrebbe vincere già al primo turno, secondo Tecnè, mentre per gli altri due istituti si renderebbe necessario un ballottaggio. Da terzo incomodo, il M5S, dato dal 22,0 al 23,0%, è in continua crescita nell'intenzione di voto dell'elettorato italiano. #Elezioni politiche