Eccoci con le intenzioni di voto elettorali Ipsos divulgati durante il programma tv Ballarò su Rai 3 alla luce degli ultimi #Sondaggi politici elaborati e presentati da Nando Pagnoncelli. Oltre a illustrare l'esito dei sondaggi elettorali che riguardano PD, #M5S e Forza Italia, ma anche gli altri partiti e l'effetto sulle coalizioni in proiezione Italicum, vi presenteremo anche le risposte degli italiani date sui quesiti che riguardano la fiducia e le aspettative sul Governo Renzi.

Sondaggi elettorali Ballarò - Ipsos 25 febbraio 2014 e confronto con le intenzioni di voto della settimana scorsa (16-02-2014)

Il PD perde lo 0,7% e scende al 33,3%, al contrario guadagna lo 0,6% Forza Italia raggiungendo il 24,6%.

Pubblicità
Pubblicità

E Grillo? Il M5S rimane praticamente stabile e si attesta al 21,1%.

Calo dello 0,3% per il Nuovo Centrodestra che ottiene il 5,0%, perde addirittura mezzo punto la Lega che ottiene il 3,0% dei consensi. A seguire c'è Sel con il 2,7% in rialzo impercettibile, aumenta dello 0,2% il dato di Fratelli d'Italia che arriva al 2,3%, subito dopo l'Udc al 2,2% che subisce il comunque poco significativo sorpasso, infine Scelta Civica è all'1,8% in calo dello 0,3%.

Da segnalare che il dato relativo al partito del non voto aumenta dello 0,3% e si attesta al 33,0%, stiamo parlando di astenuti, indecisi e schede bianche o nulle.

Guardando al dato sulle coalizioni: il Centrosinistra ottiene il 36,4% dei consensi perchè Ipsos come quasi tutti gli istituti sondaggistici non accorpa il dato di SC. Il Centrodestra supera la soglia minima prevista dall'Italicum facendo registrare un totale consenso del 37,4% e dunque vincerebbe le elezioni politiche.

Pubblicità

Ovviamente correndo da solo, fuori gioco il Movimento 5 Stelle con il suo 21,1%.

Sondaggi politici Ipsos-Ballarò del 25 febbraio 2014

La fiducia in Renzi come Presidente del Consiglio è al 59%. Il giudizio sul Governo Renzi che piace al 62% degli italiani. Dopo aver visto Renzi e i suoi ministri, il 55% crede che possa far meglio del Governo Letta.

Definizione sul nuovo Governo Renzi: il 35% lo vede come quello del ricambio e della svolta, il 28% crede rappresenti il solito compromesso politico, il 15% che sia solo frutto di ambizione personale e di un tradimento. Sempre il 15% lo indica come solida capacità di Governo.

Infine, sull'affermazione di Delrio di una nuova tassazione dei BOT, sulla smentita di Renzi e sulla risposta secca di Lupi che è decisamente contro la nuova tassa: ecco cosa ne pensano gli italiani.

Il 52% sostiene che sono normali discussioni ma che alla fine l'ultima parola sarà di Renzi, mentre il 42% interpreta le posizioni diverse come una cattiva partenza.

#Matteo Renzi