Sono stati resi noti i nuovi dati di IPR Marketing per il Tg3 datati 10 febbraio 2014.

Il Centrodestra , con il ritorno dell'UDC di Pierferdinando Casini, vola al 37,8%, in crescita dello 0,8% rispetto al precedente sondaggio dell'8 febbraio. La coalizione sfonda quindi la soglia del 37%, necessaria per ottenere il premio di maggioranza in base all'Italicum.

Forza Italia si mantiene saldamente il primo partito dello schieramento con il 22,5% delle preferenze ed invariata rispetto alle precedenti proiezioni. Bene la Lega Nord che raggiunge finalmente il 4% con una crescita dello 0,5% in pochi giorni. Stabile al 5,5% Nuovo Centrodestra mente sale dello 0,3% l'UDC, dopo il ritorno nella coalizione di Centrodestra, e si attesta al 2,8%.

Pubblicità
Pubblicità

Invariati anche Fratelli d'Italia al 2%.

In crescita anche il Centrosinistra che ottiene il 35,5% delle intenzioni di voto, in miglioramento del 1% dai dati dell'8 febbraio. Tale variazione è riscontrabile nel Partito Democratico che guadagna appunto l'1% e si attesta al 32% delle preferenze complessive. Stabile SEL con il 2,5% del precedente sondaggio.

Anche il Movimento Cinque Stelle rimane invariato rispetto al 22,5% delle ultime proiezioni.

Per quanto riguarda lo schieramento di Centro, Scelta Civica continua a perdere consensi e non va oltre l'1,5% delle intenzioni di voto, in diminuzione dello 0,5% dall'ultimo sondaggio. Male anche tutti gli altri partiti di Centro, denominati "Altri" che nel complesso non vanno oltre il 3,2%, perdendo in pochi giorni l'1,3% dei consensi. #Elezioni politiche #Sondaggi politici #Pd