Sono stati resi noti da Demopolis per Ottoemezzo gli ultimi dati relativi alle intenzioni di voto degli italiani.

Il Centrosinistra si mantiene la coalizione più gradita, anche se si assottiglia la distanza dal Centrodestra. Il primo schieramento, in particolare, ottiene il 35,2% delle promesse di voto, mantenendosi però al di sotto della soglia del 37% necessario per raggiungere il premio di maggioranza.

Il Centrodestra raggiunge il 34,7% delle preferenze, mentre il Movimento Cinque Stelle si attesta sul 22,6%.

Dovessero essere questi i dati definitivi nel corso delle #Elezioni politiche, in base all'Italicum, il PD otterrebbe 324 seggi, Forza Italia 126, Il Movimento Cinque Stelle ne avrebbe 115, Nuovo Centrodestra 32 e la Lega Nord 21.

Pubblicità
Pubblicità

Tutti gli altri partiti sarebbero esclusi dal Parlamento in quanto avrebbero ottenuto preferenze inferiori al 4%.

Ricordiamo che, essendo al momento la distanza tra Centrodestra e Centrosinistra è minima, basterebbero pochi voti per invertire completamente la situazione. In caso, infatti, di maggioranza al Centrodestra, il Partito Democratico otterrebbe solo 180 seggi, Forza Italia ne avrebbe 230, il Movimento Cinque Stelle 115, il Nuovo Centrodestra totalizzerebbe 57 seggi e la Lega Nord 36. Tutti gli altri partiti sarebbero comunque fuori dai giochi.

Demopolis ha voluto indagare anche l'opinione degli italiani in riferimento all'iniziativa di Matteo Renzi sulla nuova legge elettorale. I dati sono particolarmente favorevoli nei suoi confronti. Il 71% degli intervistati pensa, infatti, che il sindaco di Firenze abbia sbloccato un processo di riforme interrotto da anni.

Pubblicità

Solo il 30% ritiene che la sua idea possa restituire nuovo potere a Silvio Berlusconi.  #Matteo Renzi #Sondaggi politici