Il toto ministri è finito, e adesso che #Matteo Renzi e la sua squadra hanno giurato è venuto il momento di iniziare a prendere in mano le sorti del paese; prima di avviare un percorso che stando alle intenzioni e alle dichiarazioni del nuovo Premier durerà sino al 2018, appare quanto meno opportuno fare il punto sui sondaggi politici diffusi nel corso dell’ultima settimana, quella delle consultazioni e della formazione del nuovo Governo.



Fra tutti, abbiamo scelto di concentrarci sui #Sondaggi politici diffusi da Ipr e Ixè, che oltre a rilevare le intenzioni di voto hanno fatto luce su quale sia al momento l’idea degli italiani riguardo al nuovo premier Matteo Renzi: ebbene, il responso per l’ex sindaco di Firenze e per il #Pd non è di certo positivo, con i consensi scesi ormai stabilmente sotto al 30% e la fiducia risposta nel ‘Rottamatore’ a risultare già scemata rispetto a qualche settimana fa.

Pubblicità
Pubblicità

Facciamo adesso il punto su sondaggi politici, intenzioni elettorali e proiezioni Ipr-Ixè, concentrandoci su Pd, M5S e Forza Italia.

Sondaggi politici, intenzioni elettorali e proiezioni Ipr: Pd sotto al 30%, salgono M5S e Forza Italia

Stando ai sondaggi politici con annesse intenzioni elettorali diffuse da Ipr, il Pd vede i propri consensi scemare ed attestarsi al 29,3%, con il crollo di 2,5 punti registrato due settimane fa a non esser più stato recuperato. Crescono invece M5S e Forza Italia, attestatesi rispettivamente al 23,7 e 22%.



I sondaggi politici con intenzioni elettorali diffusi da Ipr non sono dunque molto distanti da quelli elaborati non più tardi di una settimana fa dallo stesso istituto, segno di come i consensi paiono in questo momento polarizzati; l’atteggiamento nei confronti del governo Renzi è tutt’altro che ottimistico, con oltre metà degli intervistati ad avere ‘pronosticato’ per il nuovo esecutivo una durata inferiore ai 12 mesi.

Sondaggi politici, intenzioni elettorali e proiezioni Ixè: crolla il Pd, bene M5S e Forza Italia

Stando ai sondaggi politici con intenzioni elettorali diffuse invece da Ixè, il Pd perde addirittura 1 punto percentuale passando al 29,3%, con M5S e Forza Italia a salire rispettivamente dell’1,3 e dello 0,1% (i due partiti risultano adesso attestati al 23,7% e al 21,7%).



Per quel che concerne la fiducia nei leader, scendono - come anticipato - i consensi verso Matteo Renzi, fermi al 52% dopo il calo di 1 punto percentuale subito la scorsa settimana. In seconda posizione il Presidente della Repubblica Napolitano, fermo al 40%, mentre sul gradino più basso del podio troviamo il Premier dimissionario Enrico Letta, attestatosi a quota 39%.



Per quanto concerne infine la durata del governo, stando ai sondaggi politici condotti da Ixè il 34% degli intervistati prevede una durata inferiore ai 12 mesi, con il 31% ad attestarsi su un anno e un altro 31% a sbilanciarsi prevedendo un governo Renzi sino al 2018.



E voi? Cosa direbbero i lettori di Blasting.News se gli chiedessero di sbilanciarsi sulla durata del governo Renzi? Fate la vostra previsione commentando l’articolo qui sotto.