Ieri la bomba si Piepoli che con il suo sondaggio politico aveva stravolto le recenti rilevazioni, oggi tutto sembra tornare alla normalità delle ultime settimane con il centrodestra in testa e vicino al premio di maggioranza (qualora l'Italicum fosse approvato) e il centrosinistra dietro ma comunque ad un soffio dagli avversari. Parliamo del sondaggio del 28 febbraio di Ipr Marketing per Matrix, ecco i dati.

Sondaggio politico Ipr: Berlusconi supera di nuovo Renzi, M5S stabile

E veniamo dunque ai numeri del sondaggio politico realizzato da Ipr Marketing per Matrix, programma tv in onda su Canale 5. Stando ai numeri rilevati da questo istituto vediamo che le intenzioni di voto degli italiani sembrano essere tornate alla 'normalità' delle ultime settimane, ovvero con il centrodestra guidato da Forza Italia in testa davanti al centrosinistra guidato dal Partito Democratico, mentre Grillo e il Movimento Cinque Stelle si confermano secondo partito a livello nazionale nonostante i recenti malumori di alcuni militanti e parlamentari nati all'indomani del famoso streaming fra il leader pentastellato e Renzi.

Pubblicità
Pubblicità

I numeri:

  • Coalizione Centrodestra: 36,8% (Forza Italia 22%, Nuovo Centrodestra 5%, Lega 4%, UDC 2,3%, Fratelli d'Italia 2,5%, altri cdx 1%)
  • Coalizione Centrosinistra: 34,5 (Partito Democratico 29,5%, Sinistra Ecologia e Libertà 2,5%, Scelta Civica 1%, altri csx 1,5%)
  • Movimento Cinque stelle: 23,7%
  • Indecisi: 20%
  • Astenuti: 15%

Analizzando questi numeri, dunque, si può notare come secondo il sondaggio politico realizzato da Ipr Marketing confermi la tendenza prospettata dalla maggior parte degli istituti di sondaggi, Berlusconi tiene bene con la sua coalizione di centrodentra e sarebbe vicino al premio di maggioranza nel caso in cui si votasse con la nuova legge elettorale, il cosiddetto Italicum. Il Partito Democratico non sfonda con Renzi al Governo, il movimento di via del Nazareno resta impantanato sotto il 30% e non riceve alcun supporto dagli alleati Sel e Scelta Civica che in questa fase politica sembrano inchiodati al loro minimo storico.

Pubblicità

Come sempre ci teniamo a sottolineare che il margine di errori di questi #Sondaggi politici si aggira intorno al 3-4% pertanto con i numeri appena analizzati la partita per il premio di maggioranza è apertissima anche se la sensazione più forte è quella che si vada al ballottaggio con Grillo e Movimento Cinque Stelle che risulteranno determinanti per la vittoria finale delle prossime elezioni politiche. #Silvio Berlusconi #Matteo Renzi