Eccoci con gli ultimi sondaggi politico elettorali condotti dall'istituto Ipr-Marketing e divulgati il 14 febbraio 2014 a Matrix, tutto questo in vista dell'insediamento del nuovo Governo Renzi. La fiducia nel futuro Governo e sul nuovo Premier, le reazioni degli elettori del PD dopo la staffetta.

A seguire le intenzioni di voto sul Partito Democratico, il Movimento 5 Stelle e Forza Italia, ma non mancheranno i dati su tutti gli altri partiti e il loro effetto sulle coalizioni con proiezione sulla nuova legge elettorale Italicum. Occhio alle percentuali del partito del non voto fra astenuti e indecisi.

#Sondaggi politici IPR-Matrix 14 febbraio 2014

Le risposte degli elettori italiani sulla staffetta Letta-Renzi sono abbastanza negativi e a sorpresa anche gli elettori del PD sembrano non essere contenti, probabilmente per il modo in cui è avvenuta.

Pubblicità
Pubblicità

Sono contrari infatti il 54% del totale, addirittura il 59% di coloro che votano il Partito Democratico, solo il 29% è favorevole (28% PD).

Per quanto concerne una valutazione, il 36% degli italiani che non tifa Renzi è negativo, il 25% lo è anche se tifa per il Segretario del PD, il 26% esprime un giudizio positivo, qui è impressionante il dato degli elettori che parteggiano per Renzi e che sono nelle fila del suo partito, per il 48% la staffetta con Letta è negativa.

Renzi batte Letta nel contesto della fiducia, 45% contro 36%, ma la forbice scende fra gli elettori del partito dei due leader. Il giudizio sul Governo Letta è negativo per il 70% degli italiani, ma solo per il 38% degli elettori del PD. Infatti il 59% di loro giudica il suo operato positivo.

Sulla reazione degli elettori del Partito Democratico, al 67% non è piaciuto il modo in cui è stato fatto cadere il Governo Letta, mentre solo il 24% pensa che la staffetta sia stata positivo perchè il Governo Renzi sarà forte.

Pubblicità

Prima delle intenzioni di voto, chiudiamo con l'ultimo sondaggio che riguarda la durata del Governo Renzi. Per gli italiani il 41% crede che possa durare al massimo 1 anno, il 28% che duri qualcosa di più, solo l'11% pensa che arrivi a fine legislatura, cioè nel 2018.

Ma vediamo cosa pensano invece gli elettori del PD, anche qui risultato a sorpresa, per il 44% durerà massimo un altro anno, per il 16% di più, per il 17% arriverà a fine legislatura.

Sondaggi elettorali Ipr per Matrix, intenzioni di voto del 14 febbraio 2014

  • PD 29,5%
  • M5S 23,5%
  • Forza Italia 21,5%
  • Nuovo Centrodestra 5,0%
  • Lega Nord 3,7%
  • SEL 2,5%
  • UDC 2,5%
  • Fratelli d'Italia 2,5%
  • Scelta Civica 1,0%
  • Altri partiti 8,3%
  • Indecisi e astenuti 42,0%

Effetto sulle coalizioni e proiezione Italicum

Il Centrodestra ottiene il 36,0% dei consensi, mentre il Centrosinistra compreso Scelta Civica, arriva solo al 34,5%, il Movimento 5 Stelle è al 23,5%, Altri 6,0%.

Effettuando un confronto con i sondaggi precedenti alla staffetta Letta-Renzi, esce sconfitto il PD che crolla del 2,5% in pochi giorni, ma perdono anche il Centrodestra e Forza Italia, infatti chi sale è il M5S.

Pubblicità



Nessuna arriva a raggiungere la soglia minima del 37% prevista dalla nuova legge elettorale per accedere al premio di maggioranza, sarebbero CSX e CDX ad andare al ballottaggio, ma personalmente credo che sulla scorta delle scorse Elezioni Politiche, gli elettori dell'ultima ora andrebberoa votare il M5S, provenienti soprattutto da coloro che oggi si dicono indecisi. Se così fosse, non ci sarebbe da stupirsi nel vedere un balzo del Movimento di Grillo smisurato.

#Matteo Renzi #Enrico Letta