Ecco un altro sondaggio politico che restituisce dati in controtendenza con la maggior parte di quelli diffusi nelle ultime settimane. Si tratta della rilevazione effettuata da Tecnè per Tgcom24, ebbene in questo caso sarebbe netta la vittoria di Forza Italia e del centrodestra, Partito Democratico e centrosinistra molto indietro, cala, di poco, anche il M5S. Ecco l'analisi del sondaggio.

Sondaggio politico Tecnè del 28 febbraio: premio di maggioranza a Forza Italia

Due giorni avevamo analizzato un altro sondaggio politico in controtendenza rispetto alla maggior parte delle rilevazioni sulle intenzioni di voto realizzate nelle ultime settimane, ora è il momento di quello targato Tecnè per Tgcom24 che si oppone con forza a quello dell'Istituto Piepoli dal quale era emersa una netta vittoria del centrosinistra. Questi numeri premiano il centrodestra e Berlusconi, Renzi resta dietro di molto mentre Grillo arretra ma resta ago della bilancia determinate in caso di ballottaggio con l'Italicum. Ecco i dati:

  • Coalizione Centrodestra: 38,8% (Forza Italia 25,4%, NCD 3,6%, Lega Nord 4%, FdI 2,7%, UDC 2,2%, altri cdx 0,9%)
  • Coalizione Centrosinistra: 33,4% (Partito Democratico 28,9%, Sel 2,7%, altri csx 1,8%)
  • Movimento Cinque Stelle: 23,4%
  • Sinistra: 2,4%
  • Altri: 2%

In conclusione, analizzando questo sondaggio politico appare chiaro come Berlusconi con la sua Forza Italia trascinerebbe l'intero centrodestra alla vittoria delle elezioni se si votasse oggi, mentre il Partito Democratico resterebbe molto indietro in una posizione dalla quale difficilmente può attaccare l'avanzata del Cavaliere verso l'ennesimo successo elettorale. Cala il Movimento Cinque Stelle ma il partito di Grillo resta abbondantemente sopra il 20% guadagnandosi un ruolo determinante in caso di ballottaggio qualora si fosse votato con l'Italicum. Infatti, anche se la forbice che separa le intenzioni di voto pro Berlusconi e pro Renzi è superiore al 5%, va ribadito che il margine di errore dei #Sondaggi politici si aggira intorno al 4% a salire e a scendere, pertanto la sfida risulta ancora aperta anche se la tendenza rilevata da Tecnè è abbondantemente favorevole al centrodestra. #Silvio Berlusconi #Matteo Renzi