Ieri sera la trasmissione televisiva di Rai Tre, Ballarò, condotta da Giovanni Floris ha reso noti i dati del sondaggio elettorale sulle intenzioni di voto degli italiani realizzato dall'istituto Ipsos. Andiamo a vedere nel dettaglio tutti i dati, poi analizzeremo cosa potrebbe succedere con la nuova legge elettorale.

Per quanto riguarda i partiti, al primo posto si confema il Partito Democratico di Matteo Renzi al 33,3%, al secondo posto troviamo Forza Italia di #Silvio Berlusconi al 23,4%, al terzo posto il Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo al 21,0%.

Tra i piccoli partiti, spicca il Nuovo Centro Destra di Angelino Alfano al 5,8%, la Lega Nord di Matteo Salvini è al 3,3%, Sinistra Ecologia e Libertà di Nichi Vendola è al 2,6%, l'Unione di Centro di Pierferdinando Casini, entrato nella coalizione di centrodestra, è al 2,6%, Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni e Ignazio La Russa è al 2,4%, Scelta Civica di Mario Monti è al 2,1%, infine Rifondazione Comunista è all'1,1%.

Pubblicità
Pubblicità

Si può notare che il Movimento Cinque Stelle cresce dopo gli scontri in Parlamento, mentre l'Unione di Centro cala dopo essersi alleato con Berlusconi.

Per quanto riguarda le coalizioni, il centrodestra è in vantaggio con il 37,8%, mentre il centrosinistra si ferma al 36,3%. Dunque, il centrodestra riuscirebbe a ottenere il premio di maggioranza, avendo superato il 37%, soglia necessaria con la nuova legge elettorale.

Infine, con la soglia di sbarramento al 4,5%, in Parlamento entrerebbero quattro partiti: Forza Italia, Nuovo Centro Destra, Movimento Cinque Stelle e Partito Democratico. #Elezioni politiche #Sondaggi politici