Il Corriere della Sera ha pubblicato oggi i dati del nuovo sondaggio elettorale realizzato dall'istituto Ipsos e ha ipotizzato cosa potrebbe succedere con la nuova legge elettorale. Andiamo a vedere i dati nel dettaglio.

Per quanto riguarda i partiti, al primo posto si conferma il Partito Democratico di Matteo Renzi al 33,5%, al secondo posto troviamo Forza Italia, il partito di Silvio Berlusconi, al 23,2%, mentre al terzo posto si piazza il Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo al 20,7%.

Tra i piccoli partiti, il Nuovo Centro Destra di Angelino Alfano è al 6%, la Lega Nord di Matteo Salvini è al 3,2%, l'Unione di Centro di Pierferdinando Casini è al 3,1%, infine, Sinistra Ecologia e Libertà di Nichi Vendola e Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni sono al 2,2%.

Pubblicità
Pubblicità

Per quanto riguarda le coalizioni, il centrosinistra è al 36%, mentre il centrodestra è al 34,8% che sale al 37,9% se si aggiunge anche l'UDC. Dunque, grazie a Casini, il centrodestra riuscirebbe a raggiungere il 37%, soglia per il premio di maggioranza con la nuova legge elettorale.

In questo caso, Forza Italia otterrebbe 259 seggi, il Partito Democratico 185, il Movimento Cinque Stelle 106 e il Nuovo Centro Destra 67. Gli altri partiti non entrerebbero in Parlamento.

Nel caso in cui nessuno raggiungesse il 37% si andrebbe al ballottaggio. Se al secondo turno vincesse il centrosinistra i seggi verrebbero così suddivisi: 327 per il Partito Democratico, 145 per Forza Italia, 108 per il Movimento Cinque Stelle e 37 per il Nuovo Centro Destra.

Se, invece, a vincere fosse il centrodestra, Forza Italia otterrebbe 260 seggi, il Partito Democratico 185, il Nuovo Centro Destra 67 e il Movimento Cinque Stelle 105. #Sondaggi politici