A dimostrazione del diverso approccio da parte dell'elettore fra elezioni politiche ed europee arrivano i dati dell'ultimo sondaggio politico elettorale realizzato da Ixè per Agora, lo stesso istituto che abbiamo messo sotto la lente di ingrandimento poco tempo fa in merito ai risultati elettorali in caso di elezioni parlamentari. Infatti, stando alla rivelevazione sulle elezioni per il Parlamento Europeo, i numeri sono leggermente diversi, eppure si tratta di consultazioni generali, che coinvolgono l'intero Paese. Ma vediamo i risultati.

Sondaggio Politico Elettorale elezioni europee 2014: ancora calo PD, salgono FI e M5S

Secondo i dati raccolti da Ixè per Agora nel sondaggio politico elettorale diffuso sul sito ufficiale del Governo, sondaggipoliticielettorali.it, il Partito Democratico, se si votasse oggi per il Parlamento Europeo, prenderebbe ancora meno rispetto alle eventuali politiche. Il dato del movimento di via del Nazareno si attesta al 27,6% ovvero quasi due punti in meno rispetto alla rilevazione sulle politiche. In compenso l'area di centrosinistra salirebbe grazie alla lista Sinistra Unita per Tsipras che viene data al 7,2%. Unendo questi due dati e rapportandoli ad ipotetiche elezioni politiche il centrosinistra complessivamente avrebbe il 34,8% delle preferenze.

Forza Italia, considerati i dati di questo sondaggio politico elettorale, cresce ancora di più se all'elettore viene chiesto di esprimersi sul voto per il parlamento Europeo, il partito di Berlusconi si attesta infatti al 22,4% rispetto al 21,7% che prenderebbe in caso di elezioni politiche. Sempre male il Nuovo Centrodestra con il 3,1%, malissimo l'Udc con l'1.6%, meglio Fratelli d'Italia con il 3,4%. Movimento Cinque Stelle in crescita e quasi vicino ad un quarto degli elettori italiani con il 24,9%, Scelta Civica all'1%, Radicali allo 0,8% ed infine altri partiti al 3,2%. L'affluenza alle urne sarebbe del 50,2% con margini di risalita perchè gli indecisi sono il 20,1% mentre coloro che hanno dichiarato di non votare sono il 29,7%.

In conclusione, analizzando i dati del sondaggio politico elettorale realizzato da Ixè, si nota facilmente come in sede di elezioni europee potrebbero essere premiati i partiti a maggior vocazione anti-euro ed anti europeisti in generale. Infatti sia Forza Italia, che da sempre è critica con la moneta unica e con le politiche dettate da Bruxelles, sia il Movimento Cinque Stelle che la Lega Nord, anch'essi non teneri con l'UE,  prenderebbero più voti rispetto ad eventuali elezioni politiche fissate lo stesso giorno. Insomma, l'ondata derivante dai malumori contro l'Unione Europea continua a crescere, un segnale che i partiti oggi all'opposizione non sottovaluteranno ai fini dell'aumento del proprio consenso elettorale. #Silvio Berlusconi #Matteo Renzi #Sondaggi politici