Sul fatto del referendum anti-immigrati approvato in Svizzera, l'Olanda ha già minacciato di uscire dall'Unione Europea mentre la stessa UE ha chiuso ogni negoziato sull'elettricità con il Paese alpino. A quanto pare, però, la stessa Svizzera farebbe bene a guardarsi in casa propria: nella nazionale di calcio della Confederazione Svizzera, vi sono come titolari solamente tre giocatori di sicura ascendenza elvetica, ovvero Michael Lang, Reto Ziegler e Steve Von Bergen.

A partire da questo, il Corriere della Sera si è subito sbizzarrito e ne ha approfittato per elargire un articolo quasi satirico in cui precisa "cosa ne sarebbe della nazionale calcistica svizzera se a questa venisse applicato il referendum anti-immigrazione?".

Pubblicità
Pubblicità

Se lo stesso modello venisse inoltre esportato in tutti gli altri Paesi del mondo, saremmo probabilmente di fronte ad una situazione come quella del film molto criticato con Diego Abatantuono intitolato "Cose dell'Altro Mondo", che segue le vicende di alcuni personaggi preoccupati della scomparsa improvvisa degli stranieri e che fa vedere come questo potrebbe portare ad una crisi ancora più grave di quella attuale.

Di certo, oltre il confine farebbero bene a riflettere prima di decretare questa situazione come "operativa", anche perché avrebbero tutti contro, e non si sa proprio quanto questa situazione gli possa convenire.