La #Camera dei Deputati ha approvato in prima lettura, tra scontri e polemiche in Aula, il cosiddetto decreto svuotacarceri che prevede misure a tutela dei diritti dei detenuti e contro il sovraffollamento carcerario.

I voti favorevoli al provvedimento sono stati 296, mentre quelli contrari 183 e 2 i deputati che si sono astenuti. A votare sì sono stati il Pd, Ncd, Sc, Per l'Italia, Centro democratico, gruppo misto. Contrari Forza Italia, il Movimento 5 stelle, la Lega nord, Sel e Fratelli d'Italia.

Il decreto legge passerà quindi all'esame del Senato della Repubblica. Ecco alcuni commenti oggi in Aula a Montecitorio durante le dichiarazioni di voto dei gruppi parlamentari sul "piano carceri" varato dal #Governo Letta su proposta del ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri.

Pubblicità
Pubblicità

"Amnistia e indulto sono unici gli provvedimenti utili contro il sovraffollamento nelle carceri in Italia, si devono seguire le indicazioni che arrivano dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano con il messaggio alle Camere". Così il deputato di Forza Italia Giovanni Chiarelli, intervenendo nell'Aula della Camera dei Deputati per le dichiarazioni della votazione finale sul cosiddetto decreto svuotacarceri che sta per essere convertito in legge.

Il deputato del movimento politico guidato da #Silvio Berlusconi ha annunciato il voto contrario di Forza Italia al "piano carceri" del Governo Letta perché secondo loro non basta a risolvere il problema dell'affollamento nelle carceri già sanzionato dalla Corte di Strasburgo. "Gli italiani - ha detto il deputato azzurro Giovanni Chiarelli a Montecitorio - non possono rimanere ostaggi della doppia morale di chi governa.

Pubblicità

Servono indulto e amnistia - secondo il deputato di Forza Italia - e bisogna avere il coraggio di dirlo".

"Questo decreto è come l'indulto del 2006 - ha detto a Montecitorio il deputato del Movimento 5 stelle Andrea Colletti annunciando il voto contrario dei grillini -. Tra qualche mese - ha aggiunto - avremo la stessa emergenza. Perchè l'indulto mascherato - secondo il deputato Colletti che la pensa come il leader del movimento Beppe Grillo - non risolve il problema del sovraffollamento delle carceri".

Anche oggi hanno protestato in Aula alla Camera i deputati della Lega Nord di Matteo Salvini. I leghisti, mentre parlava il loro capo gruppo in commissione Giustizia Nicola Molteni per annunciare il voto contrario, hanno esposto uno striscione con la scritta "I criminali in galera, ministro Cancellieri".

"Siamo costretti a legiferare in condizioni di emergenza - ha detto la deputata Alessia Morani, responsabile Giustizia del Partito democratico di Matteo Renzi, nelle dichiarazioni di voto - ma occorre dare risposte rapide al problema del sovraffollamento carcerario e la conversione di questo decreto è uno degli strumenti per farlo".