Decreto svuotacarceri, amnistia e indulto 2014: nuova settimana ricca di importanti appuntamenti parlamentari sul fronte del sovraffollamento carcerario, vero protagonista del nuovo anno giudiziario. L'agenda parlamentare prevede appuntamenti tra Camera dei Deputati e #Senato della Repubblica dal 3 all'8 febbraio, saranno nuovi giorni di scontri e polemiche tra le forze politiche.

Lunedì 3 febbraio 2014 verrà votato alla Camera il "piano carceri" del #Governo Letta, ovvero il cosiddetto decreto svuotacarceri del 23 dicembre 2013 che deve essere convertito in legge prima della decadenza, il provvedimento approvato dal Consiglio dei Ministri su proposta del ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri prevede misure urgenti in tema di "tutela dei diritti fondamentali dei detenuti e per la riduzione controllata della popolazione carceraria".

Pubblicità
Pubblicità

Relatori della proposta di conversione del decreto legge a Montecitorio sono il deputato Ermini per la maggioranza e i deputati Molteni e Colletti per l'opposizione. Contro il decreto scuota carceri si sono schierati il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo, la Lega nord di Matteo Salvini, Italia dei Valori di Ignazio Messina e Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni che hanno annunciato la loro decisa opposizione.

L'altro importante appuntamento in tema di emergenza carceri è fissato per il 4, 5 e 6 febbraio in commissione Giustizia al Senato della Repubblica proseguirà la discussione generale dei quattro disegni di legge per la concessione di indulto e amnistia che sono stati presentati dai senatori Manconi, Compagna, Barani, Buemi più altri. Nell'ultima seduta il presidente della commissione Francesco Nitto Palma ha sollecitato la redazione di un "testo base" o di un "testo unificato", ciò potrebbe imprimere un'accelerazione all'iter dei legislativo dei quattro ddl per l'amnistia e l'indulto.

Pubblicità

L'altro appuntamento parlamentare significativo dal punto di vista politico è il 7 febbraio alla Camera dei Deputati, dove sarà discusso il messaggio alle Camere con cui il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha chiesto al Parlamento di approvare i provvedimenti di clemenza (indulto e amnistia) contro il sovraffollamento carcerario alla luce della sentenza Torreggiani che ha condannato l'Italia per violazione dei diritti fondamentali dell'uomo e che impone di rientrare nei parametri stabiliti dalla Convenzione europea dei diritti umani entro il mese di maggio 2014. #Camera dei Deputati